domenica 22 gennaio | 03:42
pubblicato il 09/ott/2013 11:28

Ambiente: Realacci, grave allarme Gabrielli. Rivedere patto stabilita'

Ambiente: Realacci, grave allarme Gabrielli. Rivedere patto stabilita'

(ASCA) - Roma, 9 ott - ''Grave l'allarme lanciato dal prefetto Gabrielli, oggi in audizione alla commissione Ambiente della Camera, sul fatto che solo meta' delle nostre regioni hanno Centri funzionali decentrati (Cfd) pienamente funzionanti''. Lo afferma in una nota Ermete Realacci, presidente della commissione Ambiente Territorio e Lavori pubblici della Camera, commentando l'audizione di stamane del prefetto Gabrielli e sostenendo ''l'imprescindibile'' revisione del patto di Stabilita'.

''In particolare - sottolinea Realacci - sono Valle D'Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto Province autonoma di Bolzano e Trento, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Campania, ad avere Cfd pienamente operativi, mentre Umbria, Lazio, Molise e Calabria hanno Cfd parzialmente attivi e in ben sei regioni, ossia Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Basilicata, Puglia, Sicilia, Sardegna, tali centri, che sono la base del sistema di previsione e allertamento, non sono attivi''. In tale quadro, secondo il deputato ''e'' necessario, tanto piu' nel cinquantesimo anniversario della tragedia del Vajont, rafforzare il sistema della Protezione civile garantendogli di poter intervenire in tempi certi, senza filtri paralizzanti''. ''Assolutamente condivisibile, inoltre - prosegue Realacci - quanto affermato da Gabrielli in merito alla prevenzione: bisogna mettere in atto serie e coerenti politiche di prevenzione e messa in sicurezza del nostro fragile territorio per evitare di piangere altre vittime innocenti.

Necessario e imprescindibile anche rivedere il Patto di stabilita' interno e consentire cosi' agli enti locali che hanno risorse di investirle in interventi di prevenzione e manutenzione del territorio e di contrasto al dissesto idrogeologico. E' quanto chiede la stessa risoluzione sul dissesto idrogeologico approvata all'unanimita' da questa Commissione, risoluzione che impegna il governo a stanziare, gia' dalla Legge di Stabilita', 500 milioni annui per la difesa del suolo'', conclude Realacci.

com-stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4