lunedì 05 dicembre | 20:14
pubblicato il 09/ott/2013 11:28

Ambiente: Realacci, grave allarme Gabrielli. Rivedere patto stabilita'

Ambiente: Realacci, grave allarme Gabrielli. Rivedere patto stabilita'

(ASCA) - Roma, 9 ott - ''Grave l'allarme lanciato dal prefetto Gabrielli, oggi in audizione alla commissione Ambiente della Camera, sul fatto che solo meta' delle nostre regioni hanno Centri funzionali decentrati (Cfd) pienamente funzionanti''. Lo afferma in una nota Ermete Realacci, presidente della commissione Ambiente Territorio e Lavori pubblici della Camera, commentando l'audizione di stamane del prefetto Gabrielli e sostenendo ''l'imprescindibile'' revisione del patto di Stabilita'.

''In particolare - sottolinea Realacci - sono Valle D'Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto Province autonoma di Bolzano e Trento, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Campania, ad avere Cfd pienamente operativi, mentre Umbria, Lazio, Molise e Calabria hanno Cfd parzialmente attivi e in ben sei regioni, ossia Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Basilicata, Puglia, Sicilia, Sardegna, tali centri, che sono la base del sistema di previsione e allertamento, non sono attivi''. In tale quadro, secondo il deputato ''e'' necessario, tanto piu' nel cinquantesimo anniversario della tragedia del Vajont, rafforzare il sistema della Protezione civile garantendogli di poter intervenire in tempi certi, senza filtri paralizzanti''. ''Assolutamente condivisibile, inoltre - prosegue Realacci - quanto affermato da Gabrielli in merito alla prevenzione: bisogna mettere in atto serie e coerenti politiche di prevenzione e messa in sicurezza del nostro fragile territorio per evitare di piangere altre vittime innocenti.

Necessario e imprescindibile anche rivedere il Patto di stabilita' interno e consentire cosi' agli enti locali che hanno risorse di investirle in interventi di prevenzione e manutenzione del territorio e di contrasto al dissesto idrogeologico. E' quanto chiede la stessa risoluzione sul dissesto idrogeologico approvata all'unanimita' da questa Commissione, risoluzione che impegna il governo a stanziare, gia' dalla Legge di Stabilita', 500 milioni annui per la difesa del suolo'', conclude Realacci.

com-stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari