sabato 25 febbraio | 08:10
pubblicato il 02/apr/2014 16:38

Ambiente: Galletti, investire per trainare ripresa e crescita Italia

Ambiente: Galletti, investire per trainare ripresa e crescita Italia

(ASCA) - Roma, 2 apr 2014 - L'Ambiente ''puo' davvero trainare la ripresa del Paese, perche' l'unico sviluppo possibile e' quello che passa attraverso la declinazione in ogni settore produttivo della green economy, il ricorso sempre maggiore alle fonti rinnovabili, una nuova fiscalita' ambientale sposti il carico fiscale dal lavoro all'uso delle risorse, incentivando cosi le scelte sostenibili''.

Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, illustrando le linee programamtiche del suo dicastero presso la commissione Ambiente della Camera.

Secondo Galletti, infatti, investire nella green economy ''significa dare slancio alla crescita italiana con scelte innovative e allo stesso tempo attuare una spending review di elevatissimo potenziale e impatto sui conti pubblici attraverso un utilizzo virtuoso ed ecosostenibile delle risorse a disposizione''.

red-stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech