sabato 25 febbraio | 11:20
pubblicato il 09/ott/2013 10:36

Ambiente: Gabrielli, serve patto sociale su difesa territorio

(ASCA) - Roma, 9 ott - Sulla difesa del territorio ''serve un nuovo patto sociale'' perche' la previsione ''nel nostro paese funziona a macchia leopardo. Troppi Comuni non hanno i piani di emergenza e ben sei Regioni non hanno ancora attivi i centri funzionali di protezione civile''. A sottolinearlo e' stato il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, nel corso di un'audizione alla Commissione Ambiente della Camera. Perche', ha ammonito Gabrielli, ''i danni possono anche essere gestibili, i morti sono intollerabili''. Per questo ''il tema della prevenzione strutturale e' fondamentale perche' se non si mette mano alla messa in sicurezza del territorio, credo che sempre con maggiore frequenza parleremo di queste cose''. Uno dei problemi segnalati da Gabrielli e' legato anche alla ''babele di competenze tra Autorita' di bacino, Province, Comuni, Regioni'' che esiste nel nostro sistema istituzionale su questi temi.

rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech