domenica 19 febbraio | 13:38
pubblicato il 13/dic/2013 14:07

Ambiente: De Girolamo, fondamentale stop cementificazione da parte Cdm

Ambiente: De Girolamo, fondamentale stop cementificazione da parte Cdm

(ASCA) - Roma, 13 dic - ''Quello approvato oggi e' un provvedimento fondamentale che segna la separazione netta tra il passato e la devastazione dei territori ed il futuro in cui il terreno sara' utilizzato per lo sviluppo. Non c'e' produzione agricola se non c'e' tutela del suolo e queste misure agevoleranno gli imprenditori del settore edilizio che si specializzeranno nel risanamento''.

Lo afferma in una nota il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo, commentando il via libera definitivo del Consiglio dei ministri al disegno di legge per il contenimento del consumo del suolo e riuso del suolo edificato, approvato anche dalla Conferenza unificata.

''L'Italia - prosegue il ministro - ha bisogno di una norma per il contenimento del consumo di suolo e per questo mi auguro che il disegno di legge possa essere presto discusso e approvato anche in Parlamento. I drammatici disastri idrogeologici degli ultimi mesi ci ricordano che non c'e' piu' tempo da perdere. Con questa norma introduciamo un principio fondamentale: il consumo di suolo va ridotto''.

Sottolineando che ''negli ultimi decenni abbiamo cementificato una superficie grande come la Calabria'', l'esponente del governo Letta ricorda che ''allo stesso tempo, il nostro Paese non e' autosufficiente dal punto di vista alimentare e la combinazione dell'avanzata del cemento e l'abbandono dei campi puo' diventare devastante. Invertiamo la rotta, ho fiducia che anche nelle Camere ci sia la stessa sensibilita' per il tema''.

''E' necessario - ha proseguito De Girolamo - avere un cambio di mentalita' nel nostro paese e capire che ogni ettaro di terra impermeabilizzata e' persa per sempre.

Puntiamo ad un'edilizia di riuso, di rigenerazione, che possa far muovere l'economia senza un ulteriore impatto sull'ambiente e sulle attivita' agricole. Siamo il paese del gusto e della bellezza e i turisti stranieri non ci cercano davvero per il cemento'', conclude il ministro delle Politiche agricole.

com-stt/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Sinistra
Fratoianni si presenta: Sinistra italiana sia un vero partito
Pd
D'Alema: Renzi non sia prepotente, questione è nelle sue mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia