venerdì 02 dicembre | 21:07
pubblicato il 26/ago/2013 18:28

Alto Adige: Delrio, vicini a soluzione per toponomastica montagna

Alto Adige: Delrio, vicini a soluzione per toponomastica montagna

(ASCA) - Roma, 26 ago - ''L'intesa sui toponimi italiani e tedeschi cui il ministero per gli Affari regionali ha lavorato - per conto del governo e il presidente della provincia autonoma di Bolzano, Durnwalder - rappresenta un approdo importante per poter giungere, dopo decenni, a una soluzione condivisa sui nomi dei sentieri, delle cime e delle valli e malghe di montagna'' in Alto Adige. Lo afferma in una nota il ministro per gli Affari regionali, le Autonomie e lo Sport, Graziano Delrio, replicando ad alcuni articoli e servizi giornalistici apparsi in queste ore, che parlano di supremazia del tedesco sull'italiano. L'accordo - definito da Delrio una ''conquista del bilinguismo'' - e' del 1* agosto 2013 ed e' volto in particolare a dare attuazione al Protocollo d'intesa siglato il 22 settembre 2010, riprendendone il lavoro. Il ministro precisa che l'intesa siglata con Bolzano ''ha per oggetto non gia' la questione generale della toponomastica in tutto l'Alto Adige, ma la sola cartellonistica sui sentieri di montagna''.

In particolare, le denominazioni approvate dall'accordo sono ben 1.526, delle quali per meno di un decimo, cioe' per 132 denominazioni, si e' utilizzato il toponimo tedesco originario, ritenendolo non correttamente traducibile in italiano, ma accompagnandolo, in italiano, con la descrizione tipologica: ''malga'', ''cima'', ''monte'' e cosi' via.

''Dal punto di vista politico questa intesa va nella direzione di una conquista della convivenza e del bilinguismo'', afferma il Ministro. '' Non si raggiungono intese tra le parti - prosegue - se si resta arroccati, ma solo se si e' disposti a costruire ponti e attraversare confini. Dal nostro punto di vista non si tratta affatto di uno scontro tra culture, ma, al contrario, dell'avvicinarsi di una soluzione per un problema aperto da anni. E questo grazie a piccoli sacrifici e con soddisfacenti acquisizioni da entrambe le parti''.

red-stt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Renzi: risultato aperto, in 48 ore ci giochiamo i prossimi 20 anni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari