lunedì 05 dicembre | 15:53
pubblicato il 09/gen/2015 18:45

Alla Camera il primo segretario generale donna, M5S protesta

Lucia Pagano affianca Boldrini a Montecitorio, Giachetti non vota

Alla Camera il primo segretario generale donna, M5S protesta

Roma, 9 gen. (askanews) - Dopo il Senato con Elisabetta Serafin, anche la Camera elegge il suo primo Segretario generale donna: si tratta di Lucia Pagano, in servizio alla Camera dal 1991, fino a oggi a capo della direzione dell'Ufficio Affari generali e, ad interim, del servizio Commissioni. Ma con Lucia Pagano anche la Camera conquista un primato inedito: per la prima volta nella storia repubblicana sono due donne a governare Montecirio: Laura Boldrini i parlamentari, Pagano l'amministrazione.

Al nome della Pagano si è arrivati dopo un duro scontro, anche generazionale, tra il capogruppo Pd, Roberto Speranza, che sosteneva il capo del servizio assemblea, Giacomo Lasorella, e la presidente della Camera, Laura Boldrini, che proponeva la candidatura del suo capo segreteria Fabrizio Castaldi, più giovane di sette anni e con dieci anni in meno di anzianità di servizio.

Negli ultimi giorni, si è usciti dall'impasse proprio allargando la rosa dei nomi a quello della Pagano che i democratici hanno accettato - seppur non all'unanimità visto il dissenso del vicepresidente della Camera Roberto Giachetti che non ha votato - a patto che, riferiscono fonti del gruppo Pd, al nuovo segretario generale venga affiancata la figura di un vicario assegnata a Lasorella. L'inedito incarico necessita tuttavia di una modifica del Regolamento.

Pagano è stata eletta a maggioranza: 14 i sì, 4 no (M5S e Fdi) e due assenti al voto. oltre a Giachetti anche il questore Stefano Dambruoso (Sc) che ha usato parole molto dure: "L'ammistrazione esce lacerata da questa nomina, c'è stato un intervento eccessivo dei partiti e comunque la scelta fatta è al ribasso". Non sono stati più teneri i 5 stelle: "Salvini, Boldrini, Renzi, Alfano, Berlusconi - affermano Luigi Di Maio, Riccardo Fraccaro e Claudia Mannino su facebook - tutti uniti per proteggere la casta dei burocrati. La dottoressa Lucia Pagano è figlia di un ex capo servizio della Camera (Rodolfo Pagano) e moglie del capo servizio informatica al Senato Mauro Fioroni (cugino di Giuseppe Fioroni Deputato del Pd)".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari