sabato 10 dicembre | 15:48
pubblicato il 16/ott/2013 12:04

Alitalia: Lanzillotta, follia salvataggio senza piano industriale

Alitalia: Lanzillotta, follia salvataggio senza piano industriale

(ASCA) - Roma, 16 ott - ''Oggi pensare che un'azienda che ha un miliardo di debiti finanziari e che perde 1,6 milioni di euro al giorno possa essere salvata attraverso un aumento di capitale a cui far partecipare Poste italiane perche' possiede sette aerei e' una pura follia. Si sta giocando con il fuoco con il risultato di prolungare questa costosissima agonia: senza un serio piano industriale che escluda i vecchi azionisti Alitalia non decollera' e a restera' a terra la competitivita' del nostro sistema paese''. E' quanto scrive Linda Lanzillotta, senatrice di Scelta Civica e vice presidente del Senato, nella sua newsletter rilanciata da formiche.net. L'esponente di Scelta Civica definisce quello di Alitalia ''un caso di scuola'' di cio' ''che non si dovrebbe fare soprattutto dopo gli errori gia' commessi nel passato, quando ci era stata propinata la favola degli ''imprenditori patrioti'', dopo quella dei ''capitani coraggiosi''. ''E' lecito domandarsi cosa c'entra Poste con Alitalia - scrive Lanzillotta - quale sia il piano industriale che e' dietro l'operazione di salvataggio e, soprattutto, quali segnali si danno al mercato con interventi al fotofinish quando manca oramai l'ossigeno per garantire la continuita' aziendale.

Ancora una volta - prosegue - si e' scelta la ''logica della toppa'' e si e' rinunciato a intervenire con una logica di mercato per costruire una soluzione industriale che non scaricasse altri costi sui contribuenti e fosse in grado di offrire maggiore qualita' ai consumatori. Non bisogna quindi meravigliarsi se poi ci piovono accuse di protezionismo all'italiana. Nelle ultime settimane non abbiamo fornito che dei pessimi esempi: prima con Telecom, oggi con Alitalia'', conclude.

com-brm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Governo
Da Mattarella possibile incarico domenica, in pole c'è Gentiloni
Governo
Berlusconi domani da Mattarella: Fi a opposizione ma responsabile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina