martedì 06 dicembre | 09:13
pubblicato il 29/apr/2014 09:29

Alfano: Mare Nostrum operazione a termine, Ue deve intervenire

Il ministro: diritto d'asilo da esercitare su scala europea

Alfano: Mare Nostrum operazione a termine, Ue deve intervenire

Venezia (askanews) - "Mare Nostrum è un'operazione a tempo, l'Italia non può sostenerla a tempo indeterminato. Noi, sotto il profilo dell'accoglienza, sappiamo che si tratta di diritto d'asilo e rifugiati, ma non li possiamo scaricare tutti sull'Italia". Lo ha sottolineato il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, tornando sul tema dell'immigrazione a margine di un incontro a Venezia sulla sicurezza. Alfano ha poi ricordato che proprio stamattina si è tenuta una "riunione alla Presidenza del Consiglio. necessario che la Ue - ha avvertito il ministro - si dia da fare. Italia non può essere l'unico paese che si fa carico dell'instabilità libica, da dove partono la maggior parte degli sbarchi".

Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari