martedì 17 gennaio | 11:55
pubblicato il 23/mar/2015 08:51

Alfano: intercettazioni creano bolla mediatica, ora riformiamole

"Acceleriamo sul processo penale"

Alfano: intercettazioni creano bolla mediatica, ora riformiamole

Roma, 23 mar. (askanews) - La tempesta politico-giudiziaria che ha investito il ministro Maurizio Lupi costringendolo alle dimissioni non finisce con la rinuncia dell'esponente Ncd alla poltrone delle Infrastrutture. Lo ha spiegato il leader di Ncd Angelino Alfano, ministro dell'Interno, in una intervista alla Stampa. "No, certo, questa vicenda - ha affermato - una traccia l'ha lasciata: mi pare evidente che la pubblicazione di intercettazioni può creare una bolla mediatica da cui diventa difficilissimo uscire".

A giudizio del titolare del Viminale "occorre quindi accelerare su quella legge di riforma del processo penale, che prevede al suo interno la riforma delle intercettazioni, che il governo ha approvato a suo tempo e che ora pende alla Camera".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ricerca, tartaruga gigante ultimo pasto di squalo del Mesozoico
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate