lunedì 05 dicembre | 17:42
pubblicato il 28/ott/2013 12:00

Alfano: Berlusconi resta mio leader, no a nostro documento a Cn

Il Vicepremier a Vespa: "non c'è documento 'governativi' Pdl"

Alfano: Berlusconi resta mio leader, no a nostro documento a Cn

Roma, 28 ott. (askanews) - "I sottoscritti consiglieri nazionali si riconoscono nella leadership di Silvio Berlusconi, ovviamente a cominciare da me. Questo sarebbe il primo rigo di ogni documento che io dovessi sottoscrivere". Lo ha assicurato il Vicepremier e ministro dell'Interno Angelino Alfano a Bruno Vespa, nel nuovo libro "Sale, zucchero e caffè. L'Italia che ho vissuto da nonna Aida alla Terza Repubblica" in uscita il 7 novembre da Mondadori- Rai Eri. Alfano ha inoltre smentito a Vespa qualsiasi raccolta di firme da parte dell'ala governativa del partito. "Non è vero che circola un documento degli 'innovatori' già da far sottoscrivere per il prossimo consiglio nazionale", ha detto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari