domenica 04 dicembre | 22:09
pubblicato il 05/set/2014 13:20

Agricoltura: Realacci (Pd), difendere made in Italy per affrontare crisi

(ASCA) - Roma, 5 set 2014 - ''E' importante che il ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali chiuda rapidamente la consultazione pubblica prevista dal Dl 91, recentemente convertito in legge, sulla tutela dei prodotti agricoli e alimentari italiani per attivare adeguate misure in difesa dell'agroalimentare made in Italy''. Lo afferma in una nota il deputato del Pd Ermete Realacci, presidente della commissione Ambiente Territorio e Lavori pubblici della Camera, commentando la risposta del vicemistro Andrea Olivero oggi in Aula alla Camera a una sua interrogazione. ''La scommessa sulla qualita' - aggiunge Realacci - , piu' che sulla quantita', sui nostri talenti e sui nostri prodotti tipici e legati ai territori e' la via per dare ulteriore impulso all'agroalimentare tricolore e, piu' in generale, per rilanciare la nostra economia. Una linea che in agricoltura sta gia' pagando, come dimostrano le nostre ottime performance nel settore''.

com-sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, Viminale assicura: matite copiative sono indelebili
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari