lunedì 23 gennaio | 09:53
pubblicato il 25/feb/2014 17:03

Agricoltura: Martina, serve piano straordinario lavoro giovani

Agricoltura: Martina, serve piano straordinario lavoro giovani

(ASCA) - Roma, 25 feb 2014 - ''Dobbiamo mettere in campo un piano d'azione straordinario per i giovani nel settore agroalimentare, per dare risposte a chi cerca futuro nel nostro Paese in un comparto dove ci sono importanti opportunita'. Penso, infatti, che possiamo costruire attorno alla questione giovanile un punto saldo per il rilancio del Paese, perche' la nostra generazione deve dare il proprio contributo ora. Tocca a noi, abbiamo una grande responsabilita', perche' nelle nostre mani c'e' il nostro futuro. E dobbiamo dire forte che non e' vero che questo Paese sia destinato al declino. Ci sono margini importanti di recupero e di vero e proprio rilancio. Voi, giovani imprenditori agricoli, ne siete la dimostrazione''.

Cosi' il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina, e' intervenuto oggi all'Assemblea di Giovani Impresa di Coldiretti a Roma. ''Nei prossimi giorni - ha proseguito il Ministro - inizieremo a entrare nel merito dell'attuazione della nuova Pac e a lavorare a quel necessario progetto nazionale per il settore primario. In questo senso il Collegato agricoltura alla Legge di Stabilita' e' un'importante opportunita' di costruire una normativa organica per il comparto, che possa accompagnare anche la crescita dell'imprenditorialita' sotto i 40 anni. Si tratta di una buona base di partenza, che sono convinto migliorera' con il contributo decisivo del Parlamento''. ''Expo e' una grande possibilita' - ha sottolineato Martina - e nel lavoro quotidiano fatto in questi mesi mi sono reso conto di quanto l'Italia possa valere e possa dare, in termini di voglia di fare, di creativita', di voglia di futuro. L'agricoltura sara' un tema centrale e dovremo cogliere quell'occasione anche per decidere quale modello di sviluppo vogliamo seguire in Italia. Vedo nel nostro mondo prospettive importanti e voglio che il Ministero sia a disposizione per costruire una grande operazione di squadra dove le istituzioni facciano la loro parte, attraverso un dialogo costante e un confronto aperto con le organizzazioni per il bene dell'azione comune. Serve un'operazione concreta e di sistema. Dobbiamo dare opportunita' nuove a chi abbia voglia di provarci e dobbiamo farlo ora'', ha concluso il ministro.

com-stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4