mercoledì 07 dicembre | 14:20
pubblicato il 03/giu/2013 17:38

Agricoltura: Cia, priorita' per una politica di sviluppo

(ASCA) - Roma, 3 giu - Una svolta nella politica agricola e agroalimentare che contribuisca alla crescita del nostro Paese e alla valorizzazione della qualita' del ''made in Italy'', che apra prospettive certe per i giovani, favorendone l'inserimento nel settore primario e facilitandone l'attivita' imprenditoriale. Sono questi alcuni degli obiettivi prioritari per la Cia-Confederazione italiana agricoltori illustrati oggi in Commissione Agricoltura della Camera dal vicepresidente vicario Dino Scanavino e dal presidente dell'Agia-Cia (Associazione giovani imprenditori agricoli) Luca Brunelli. Occasione durante la quale e' stato presentato anche il documento elaborato da Agrinsieme (il coordinamento formato da Cia, Confagricoltura e Alleanza delle Cooperative agroalimentari).

''Oggi -ha detto Scanavino- c'e' la forte esigenza di una strategia realmente incisiva in campo agricolo e agroalimentare, orientata alle imprese, nelle loro diverse articolazioni, aggregazioni e rapporti con il mercato. Una strategia che consenta di dare alle aziende un supporto concreto per superare una fase di grande difficolta', con costi in continua crescita, con una pesante perdita di competitivita' e di redditi''.

''L'agricoltura e l'intero sistema agroalimentare -ha aggiunto il vicepresidente vicario della Cia- hanno l'impellente necessita' di un cambiamento di marcia da parte della politica, delle istituzioni. Bisogna impegnarsi affinche' il settore, nelle sue diverse articolazioni, venga definitivamente collocato nelle dinamiche della crescita affinche' contribuisca e partecipi all'auspicabile ripresa economica italiana''.

Ed e' per questo motivo che Scanavino ha indicato precise linee guida contenute nel documento di Agrinsieme: un forte e piu' efficace impegno in campo europeo, soprattutto in vista della riforma Pac 2014-2020; politiche di rafforzamento dell'impresa e della cooperazione; rilancio della ricerca e dell'innovazione; ricambio generazionale; incentivi al mercato del lavoro; rafforzamento degli strumenti per il credito; maggiore semplificazione burocratica; riduzione dei costi produttivi, contributivi e fiscali; valorizzazione del ''made in Italy'' e tutela dalla contraffazione e dall'uso improprio dei marchi; gestione razionale e sostenibile del territorio e delle risorse idriche; sviluppo delle ''agroenergie rinnovabili'', impulso alla concertazione governo-parti sociali. ''Bisogna scommettere sull'ingresso dei giovani in agricoltura -ha affermato, dal canto suo, Brunelli-. Si tratta di una scommessa vincente, perche' gli ''under 40' pensano in grande, sono preparati e creativi, hanno voglia di crescere e di sperimentare, aprono le porte all'innovazione e all'internazionalizzazione''. ''Sono i giovani a modernizzare l'agricoltura -ha detto Brunelli- e a renderla davvero multifunzionale. E questo nonostante i vincoli, il carico della burocrazia italiana, le difficolta' di credito da parte delle banche che certo non incoraggia a fare impresa. Ma se la politica non pensa a una riduzione del cuneo fiscale, ad un sostegno finanziario al primo insediamento, ad agevolazioni per la nascita di forme di collaborazione tra giovani in reti d'impresa, la situazione potrebbe ancora peggiorare e a quel punto l'agricoltura rischierebbe davvero il ''default'. Perche' non puo' sopravvivere per sempre se le nuove generazioni restano fuori dal mercato''.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
Governo
Bersani: Renzi vuole voto? Non si vince sulle macerie del Paese
Governo
Chi tifa e chi no per elezioni dopo il no alla riforme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni