lunedì 05 dicembre | 13:48
pubblicato il 27/giu/2013 15:39

Agricoltura: Cia, Bartolini nuovo presidente giovani europei

Agricoltura: Cia, Bartolini nuovo presidente giovani europei

(ASCA) - Roma, 27 giu - Matteo Bartolini e' il nuovo presidente dei giovani agricoltori europei. L'imprenditore umbro e' stato eletto alla guida del Ceja, che rappresenta 30 associazioni agricole e due milioni di produttori in tutta Europa. Ne da' notizia la Confederazione italiana agricoltori (Cia), esprimendo grande soddisfazione per il risultato della votazione che si e' tenuta oggi a Bruxelles nella sede del Consiglio europeo dei giovani agricoltori.

''L'agricoltura e' un pilastro fondamentale per un'Europa migliore'' ha detto Matteo Bartolini nel suo discorso di insediamento. ''Ed e' per questo - ha proseguito - che il nostro impegno e' diretto a favorire il ricambio generazionale nelle campagne europee, dove ancora soltanto il 7,5% dei conduttori agricoli ha meno di 35 anni, nonostante sono proprio i giovani a rappresentare la componente piu' dinamica e innovativa del settore''.

''Questa elezione - ha detto il presidente della Cia, Giuseppe Politi - rappresenta un importante riconoscimento dell'impegno dell'Italia, e dell'Agia in particolare, nel guidare il processo di rinnovamento dell'agricoltura europea, con la difesa dei redditi, la valorizzazione dell'impresa e uno sviluppo sostenibile che garantisca la sicurezza alimentare e la tutela ambientale''.

Anche Luca Brunelli, presidente dell'Associazione dei giovani imprenditori della Cia, si unisce al plauso di Politi: ''L'elezione di Bartolini e' il frutto di un percorso iniziato tre anni fa e che ha coinvolto tutto il gruppo Agia nazionale. Si tratta di un risultato doppiamente importante: non solo rappresenta un punto di partenza per affrontare le nuove sfide che ci attendono in Europa, ma ha messo in evidenza l'unita' di tutte le organizzazioni giovani italiane che hanno votato compatte''.

Dopo la laurea in Economia e Commercio, nel 2004 Matteo Bartolini ha avviato la sua azienda agricola in chiave innovativa e multifunzionale: alle colture tradizionali ha aggiunto la coltivazione del tartufo, portata avanti con metodi sperimentali all'avanguardia in collaborazione con l'Universita' di Perugia. In piu', all'attivita' produttiva ha associato servizi di ricezione turistica, ricreativa e didattica.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari