martedì 21 febbraio | 11:38
pubblicato il 04/lug/2011 11:03

Afghanistan/ La Russa gela la Lega:posizione cinica, tesi pelosa

Il ministro replica a Bossi: rifinanziare la missione

Afghanistan/ La Russa gela la Lega:posizione cinica, tesi pelosa

Roma, 4 lug. (askanews) - "Ridiscutere la presenza italiana in Afghanistan in relazione alla morte di un soldato è quanto di più cinico e inutile si possa fare. Quando la Lega o una parte della sinistra (non il Pd) si avvale di una tragedia per sostenere che bisogna ritirarsi dalle missioni, quella tesi è pelosa". E' quanto ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa in un'intervista al quotidiano la Repubblica. Quanto all'eventualità che sulle missioni estere possa entrare in crisi l'alleanza di governo, La Russa precisa: "a me interessa che continuino a votare a favore dello stanziamento delle risorse. Non credo che mancheranno a questo impegno". D'altra parte, secondo il ministro, "quando Bossi dice che dobbiamo ridurre il nostro contingente non fa altro che anticipare propagandisticamente decisioni che sa che tutti vogliamo prendere. E cioè il ritiro graduale che comincerà alla fine dell'anno".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia