sabato 21 gennaio | 05:36
pubblicato il 14/nov/2013 16:09

Afghanistan: annullata per motivi di sicurezza visita Boldrini

(ASCA) - Roma, 14 nov - Annullata per motivi di sicurezza la visita in Afghanistan della presidente della Camera, Laura Boldrini, che questa sera sarebbe dovuta partire alla volta della Repubblica islamica. Nel corso della visita di quattro giorni era in programma un incontro ufficiale con il presidente Hamid Karzai ed una riunione con i vertici della Wolesi Jirga, la Camera del Popolo. Un incontro nel quale era in programma la firma di un intesa, una forma di collaborazione, fra il parlamento italiano e quello afgano per sostenere lo sviluppo democratico delle istituzion del Paese. In agenda anche una serie di incontri con i rappresentati della societa' civile e con le donne afgane.

Insieme alla presidente, per la prima volta, sarebbe dovuti partire anche alcuni parenti dei nostri militari morti in missione. In loro memoria era stata prevista una cerimonia di commemorazione presso la base del contingente italiano, ad Herat. ''Con grande rammarico - ha sottolineato la presidente in una nota - sono costretta a rinunciare alla missione in Afghanistan. Si trattava di una visita istituzionale, organizzata da settimane, nel corso della quale avremmo incontrato oltre al Presidente della Repubblica Karzai, anche i vertici della Camera bassa (Wolesi Jirga) per la firma di un memorandum di intesa che aveva un duplice scopo: rinsaldare i rapporti tra il Parlamento afghano e il nostro e offrire sostegno per il rafforzamento delle istituzioni afghane. In programma - ha aggiunto - c'erano anche incontri con i rappresentanti della societa' civile e con chi da anni si batte per i diritti delle donne afghane, come la procuratrice generale della provincia di Herat, Maria Bashir e la presidente della Commissione Diritti Umani, Sama Samir''. ''Mi dispiace particolarmente per i familiari dei caduti che sarebbero dovuti partire con noi e insieme ai quali avremmo partecipato ad una cerimonia di commemorazione in ricordo dei loro cari nella base militare di Camp Arena di Herat. Sopraggiunte ragioni di sicurezza - ha concluso la presidente - impediscono ora la nostra partenza. Rimane immutata tuttavia la volonta' di consolidare i rapporti tra la Camera dei deputati e la Wolesi Jirga, nonche' di contribuire, per quanto di nostra competenza, alla stabilizzazione di un Paese cruciale quale e' l'Afghanistan''.

brm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4