martedì 21 febbraio | 02:17
pubblicato il 16/mag/2016 15:27

Adozioni, Orlando: spetta a giudici interpretare la legge

Non c'è ricetta che possa valere una volta per tutte

Adozioni, Orlando: spetta a giudici interpretare la legge

Roma, 16 mag. (askanews) - "Non c'è una ricetta che possa valere una volte per tutte, né la legge può circoscrivere il campo, perciò siamo noi legislatori a chiedere ai giudici di interpretare la legge". Lo ha ribadito il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a margine dell'audizione alla Camera sulla riforma delle adozioni, replicando così alle obiezioni del ministro Enrico Costa sulla "giurisprudenza creativa" in merito alla stepchild adoption.

"E' la legge che chiede ai magistrati di applicarla al caso concreto - ha spiegato Orlando -, non ci può essere una definizione a priori soprattutto perchè al centro c'è l'interesse del minore e la continuità affettiva". Inoltre secondo il Guardasigilli l'opera di "interpretazione della legge da parte del giudice non è comprimibile ed è apprezzata anche a livello internazionale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia