lunedì 20 febbraio | 05:07
pubblicato il 23/gen/2015 16:14

A Firenze "monumento alla povertà" contro vertice Renzi-Merkel

Protesta Fratelli d'Italia, Meloni: sono stati fatti solo danni

A Firenze "monumento alla povertà" contro vertice Renzi-Merkel

Roma, (askanews) - Un "monumento alla povertà", con le statue umane di un imprenditore e di una esodata: è la protesta messa in piedi a Firenze e organizzata da Fratelli di Italia, all'esterno della Galleria dell'Accademia, dove, davanti al David di Michelangelo, si stava per svolgere la conferenza stampa di Angela Merkel e Matteo Renzi.

La leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni: "Grazie alle politiche di austerità che sono state volute dalla Ue con la spinta di Frau Merkel sono stati fatti solamente dei danni. Renzi è l'esecutore materiale di questi diktat. Entrambi dovrebbero venire a vedere il monumento più significativo per gli italiani".

E sulle elezioni in Grecia, Meloni ha commentato: "Io ho fatto l'in bocca al lupo a Tsipras che ha idee diametralmente opposte alle mie. Ma è un tempo nel quale tifo per tutti quelli che lottano per restituire la democrazia e il potere al popolo".

Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia