domenica 04 dicembre | 10:00
pubblicato il 13/set/2014 17:46

A Fiera Levante Vendola ricorda vittima Gargano: "Antonio e' eroe"

Governatore Puglia ha dedicato il suo discorso ai giovani (ASCA) - Bari, 13 set 2014 - "Mentre mi accingo a congedarmi da un decennio che mi ha succhiato la vita, penso proprio ad Antonio (Facenna, il 24enne travolto e ucciso dalla furia dell'alluvione che ha colpito il Gargano, ndr) e alla sua generazione e ai suoi sogni e alla sua masseria che diventera', l'ho promesso ai genitori, una masseria didattica. Se ho fatto qualcosa di buono in questi dieci anni e in tutta una vita, vorrei dedicarlo proprio ad Antonio: e' lui l'eroe della nostra storia". Il governatore della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha concluso cosi' il suo intervento per la cerimonia inaugurale della Fiera del levante di Bari.

Vendola ha colto l'occasione per ribadire, alla presenza del premier Renzi, il no alle trivelle nel mare Adriatico. "La Puglia in questo decennio ha rifiutato di rinchiudersi in un recinto localistico, non si e' proposta come una piccola patria, non ha inseguito le bandiere dell'identitarismo isterico o della nostalgia borbonica - ha detto rivolgendosi al Presidente del Consiglio - Non siamo stati una comunita' ne' anarchica ne' autarchica. E quindi abbiamo il diritto di ribellarci alle trivelle in questa nostra striscia di mare, pensiamo che l'Adriatico non possa subire l'impatto di una sua mutazione in piattaforma energetica". "Coniugare economia ed ecologia, in una sorta di - uso una parola religiosa - di conversione del modello di relazioni sociali e produttive: e' questa la vera cultura riformatrice. Per questo ci aspettiamo un ascolto attento e sincero da parte delle autorita' centrali", ha detto e aggiunto: "Per noi oggi il cammino e' verso una nuova cittadinanza, fatta di rispetto pieno dei diritti di ogni individuo, fatta di lavoro che puo' nascere dall'investimento in ambiente e cultura, fatta di arricchimento dei saperi della produzione, fatta di persone libere dalla gabbia della precarieta', fatta di educazione alla pace e alla convivialita' delle differenze, fatta di accoglienza, di inclusione, capace di dare speranza".

Yba

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari