domenica 11 dicembre | 11:01
pubblicato il 19/mar/2014 15:11

A Europee torna scudocrociato, simbolo Popolari per Italia e Udc

In lista i parlamentari, non Casini

A Europee torna scudocrociato, simbolo Popolari per Italia e Udc

Roma (askanews) - La scritta Popolari per l'Italia sullo sfondo del tricolore e l'immancabile scudo crociato: è il simbolo con cui i popolari di Mario Mauro e l'Udc di Lorenzo Cesa correranno alle prossime elezioni europee. I centristi lo hanno presentato oggi in una conferenza stampa alla CameraQuesta lista, ha assicurato Mauro, "nasce per portare al Parlamento europeo uomini che credono negli Stati Uniti d'Europa contro il rischio dei populismi e dei nazionalismi". Per questo "abbiamo deciso di mettere da parte ciò che ci divide e valorizzare ciò che ci unisce". Anche secondo il segretario Udc Cesa "è il momento di unire le forze, in Parlamento lo abbiamo già fatto". Quanto alle candidature, ha spiegato, "io e Mauro ci saremo e chiederemo a tutti i parlamentari di esserci, di mettersi a disposizione di questo progetto". Ma Pier Ferdinando Casini, si apprende, non si candiderà.

Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina