sabato 03 dicembre | 14:46
pubblicato il 15/set/2014 12:00

A Bruno 530 voti, a Violante 529. Il ticket per Consulta resta

Brunetta: "hanno preso tanti voti". Speranza: 'si va avanti'

A Bruno 530 voti, a Violante 529. Il ticket per Consulta resta

Roma, 15 set. (askanews) - Non hanno conquistato il quorum di 570 voti necessari per l'elezione ma Donato Bruno di Fi e Luciano Violante del Pd ci sono andati vicini, incassando oggi rispettivamente 530 voti e 529. Un risultato che, secondo diversi parlamentari, significa che "il patto tiene" e domani alle 18 saranno ancora i candidati. "Sono candidati che hanno preso tanti voti", ha commentato il capogruppo Fi Renato Brunetta. "Noi andiamo avanti", ha fatto eco il capogruppo Pd Roberto Speranza.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari