domenica 04 dicembre | 14:00
pubblicato il 08/mar/2014 13:17

8 marzo: Napolitano, sessismo in politica e' virus duro da estirpare

8 marzo: Napolitano, sessismo in politica e' virus duro da estirpare

(ASCA) - Roma, 8 mar 2014 - ''Il sessismo, se da volgare battuta da bar, sale nelle sfere politiche, sino ad arrivare in Parlamento, se usando blog e siti si diffonde, legittimato da fonti autorevoli, diventa un virus duro da estirpare''. E' l'allarme lanciato dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, durante le celebrazioni della Giornata internazionale della donna che si sono svolte oggi al Quirinale, alla presenza, tra le autorita', anche dai presidentti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso.

Il Capo dello Stato ha voluto rinnovare la sua solidarieta' alla presidente della Camera, Laura Boldrini, nel ricordare gli ''esempi ignobili'' come ''insulti e minacce'' indirizzate via intenet contro di lei.

Quindi Napolitano ha puntato il dito contro i risvolti negativi dell'uso delle nuove tecnologie, del web: ''Si rincorrono notizie di messa in rete di situazioni imbarazzanti riprese dall'ex partner o dai ragazzi di un branco, per non parlare delle false identita' attribuite su un blog a una ragazzina di cui si traccia un ritratto distorto e umiliante. Queste aggressioni hanno indotto ragazze soprattutto adolescenti anche al suicidio''.

Per il Presidente della Repubbblica, inoltre, nel nostro Paese non e' ancora sufficiente quanto e' stato fatto contro la violenza sulle donne che ''in Italia non declina'': ''non siamo riusciti a fare ancora abbastanza: sarebbe importante che l'aggressore sia fermato in tempo ma questo troppe volte non riesce. Le morti vanno considerate un lutto collettivo'' ''Troppo spesso si sente dire che il tema delle pari opportunita' e' superato perche' viviamo gia' in una condizione di uguaglianza giuridica e materiale fra i sessi: ovviamente non e' vero'', ''in particolare, non lo e' in Italia'', ha aggiunto. Napolitano ha sottolineato come il fattore culturale sia fondamentale, spiegando che contro la violenza ''servono un formidabile impegno educativo fin dai primi anni di istruzione, leggi e un'azione capillare'', e ha quindi salutato le donne ministro presenti al Quirinale che ''rappresentano la parita' genere sancita dalla formazione del nuovo governo''.

sgr/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari