domenica 26 febbraio | 21:08
pubblicato il 26/apr/2013 10:01

25 aprile: Rodota', pericoloso fare a pezzi la nostra storia

(ASCA) - Roma, 26 apr - ''Non si puo' smontare nessun pezzo di questa storia che e' la nostra storia piu' bella. Dobbiamo essere consapevoli della radice profonda che hanno i diritti di liberta' nel nostro Paese''. Dalle pagine di Repubblica, il giurista Stefano Rodota' e' intervenuto dopo le parole di Beppe Grillo secondo cui il 25 aprile e' 'morto'. ''Non si puo' cancellare con un colpo di penna il 25 aprile perche' significa avviare un rischioso esercizio di abbandono progressivo del dato costituzionale'' ha sottolineato Rodota', aggiungendo che ''quello di quest'anno e' stato un 25 aprile diverso dagli anni passati. Perche' diversa e' la situazione in cui viviamo, immersi in un disfacimento civile e politico'' ma ''e' questa data e cio' che rappresenta che ci puo' aiutare in un momento di crisi. Mai come ora abbiamo bisogno di una politica costituzionale che abbia come presupposto la consapevolezza piena dei valori della Costituzione e delle loro radici''.

red-brm/rep/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech