mercoledì 22 febbraio | 10:12
pubblicato il 25/apr/2013 12:23

25 aprile: Grillo, e' morto con inciucio Pd-Pdl e nomina Letta

25 aprile: Grillo, e' morto con inciucio Pd-Pdl e nomina Letta

(ASCA) - Roma, 25 apr - ''Nella nomina a presidente del Consiglio di un membro del Bildeberg il 25 aprile e' morto, nella grassa risata del piduista Berlusconi in Parlamento il 25 aprile e' morto''. Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog.

''Nella distruzione dei nastri delle conversazioni tra Mancino e Napolitano - continua il leader del Movimento 5 Stelle - il 25 aprile e' morto, nella dittatura dei partiti il 25 aprile e' morto, nell'informazione corrotta il 25 aprile e' morto, nel tradimento della Costituzione il 25 aprile e' morto, nell'inciucio tra il pdl e il pdmenoelle il 25 aprile e' morto, nella rielezione di Napolitano e il passaggio di fatto a una Repubblica presidenziale il 25 aprile e' morto, nell'abbraccio tra Bersani e Alfano il 25 aprile e' morto, nella mancata elezione di Rodota' il 25 aprile e' morto, nella resurrezione di Amato, il tesoriere di Bottino Craxi, il 25 aprile e' morto, nei disoccupati, nelle fabbriche che chiudono, nei tagli alla Scuola e alla Sanita' il 25 aprile e' morto, nei riti ruffiani e falsi che oggi si celebrano in suo nome il 25 aprile e' morto, nel grande saccheggio impunito del Monte dei Paschi di Siena il 25 aprile e' morto, nel debito pubblico colossale dovuto agli sprechi e ai privilegi dei politici il 25 aprile e' morto, nei piduisti che infestano il Parlamento e la nazione il 25 aprile e' morto, nelle ingerenze straniere il 25 aprile e' morto, nella perdita della nostra sovranita' monetaria, politica, territoriale il 25 aprile e' morto, nella mancata elezione di Rodota' il 25 aprile e' morto, nella Repubblica nelle mani di Berlusconi, 77 anni, e Napolitano, 88 anni, il 25 aprile e' morto, nei processi mai celebrati allo ''statista'' Berlusconi il 25 aprile e' morto, nella trattativa Stato - mafia i cui responsabili non sono stati giudicati dopo vent'anni il 25 aprile e' morto, nel milione e mezzo di giovani emigrati in questi anni per mancanza di lavoro il 25 aprile e' morto, nell'indifferenza di troppi italiani che avranno presto un brusco risveglio il 25 aprile e' morto''.

''Oggi evitiamo di parlarne, di celebrarlo, restiamo in silenzio con il rispetto dovuto ai defunti.

Se i partigiani tornassero tra noi si metterebbero a piangere'', conclude Grillo.

red-ceg/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%