Header Top
Logo
Lunedì 24 Giugno 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Giustizia, Salvini: e ora una riforma per la magistratura

colonna Sinistra
Mercoledì 12 giugno 2019 - 06:49

Giustizia, Salvini: e ora una riforma per la magistratura

Si è visto che nessuno è immune da problemi
Giustizia, Salvini: e ora una riforma per la magistratura

Roma, 12 giu. (askanews) – “Ho chiesto, già per la prossima settimana, un incontro con il ministro Bonafede. È ora di avviare questa benedetta riforma della giustizia”. Lo dice il vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini, in un’intervista al Quotidiano nazionale.

“Io non voglio punire nessuno – assicura -. Ma mi pare che le cronache delle ultime settimane abbiano dimostrato che nessuno è immune da problemi. Non entro nel merito – dice a proposito del Csm -. Però quanto abbiamo scoperto in questi giorni dimostra che è davvero arrivato il momento per fare questa benedetta riforma. Per arrivare a processi più rapidi, ad esempio”.

“Non voglio fare una riforma contro qualcuno. Al contrario, la voglio fare con i magistrati e con gli avvocati. Soprattutto, la voglio fare per gli italiani. Anzi, in questo senso qualcosa siamo riusciti a fare già oggi – spiega -: nel decreto sicurezza bis passato oggi in Consiglio dei ministri abbiamo dato il via libera, con uno stanziamento di 28 milioni di euro del ministero dell’Interno, all’assunzione di 800 persone che lavoreranno nei tribunali per mettere in galera le decine di migliaia di condannati in via definitiva che sono a spasso perché non c’è personale per eseguire la condanna”.

A proposito del decreto sicurezza bis il ministro dell’Interno ci tiene a chirarire che “nessuno punisce chi salva uno che sta affogando. Le sanzioni previste da oggi sono contro i proprietari delle navi che non rispettano le regole di navigazione internazionale. Esempio: una nave salva dei migranti che erano su uno di quei barconi degli scafisti. È vicina, che so, alla Libia, alla Tunisia, a Malta, e le autorità dicono di dirigersi appunto lì, verso le coste più vicine. E invece loro vanno altrove. Magari verso l’Italia, pensa che strano. Ecco, d’ora in poi saranno puniti anche i proprietari, di queste navi. Con multe fino a 50mila euro e, in caso di recidiva, con la confisca della nave”.

Infine, dopo la vittoria alle amministrative in Emilia Romagna, Salvini assicura che non chiederà le elezioni regionali e ribadisce che “le autonomie le faremo comunque, entro il 2019. E faranno bene anche al Sud”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su