Header Top
Logo
Domenica 16 Giugno 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Guerra di decreti M5s-Lega, pronto dl Fontana sulla famiglia

colonna Sinistra
Venerdì 17 maggio 2019 - 10:33

Guerra di decreti M5s-Lega, pronto dl Fontana sulla famiglia

Oggi in preconsiglio, al ministro leghista Fondo che Di Maio vuole a Mise
Guerra di decreti M5s-Lega, pronto dl Fontana sulla famiglia

Roma, 17 mag. (askanews) – E’ guerra di decreti tra M5s e Lega. A quanto apprende Askanews, sul tavolo del nuovo pre-consiglio dei ministri che si terrà oggi pomeriggio alle 16 ci sarà un decreto del ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana (Lega), che stanzia maggiori risorse per incentivare la natalità e supportare i nuclei famigliari con figli.

Il provvedimento, si legge nella bozza relazione illustrativa che Askanews ha potuto visionare, costituisce “un Fondo ah hoc denominato Fondo per le politiche per la natalità presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Il Fondo è alimentato con le risorse derivanti dal Fondo per il reddito di cittadinanza costituito dall’articolo 12, comma 1, del decreto-legge n. 4 del 2019, ove si verifichino minori oneri rispetto a quelli attesi”. Si tratta in buona sostanza dello stesso fondo che il decreto natalità, diffuso ieri da ambienti del M5s e che Luigi Di Maio ha intenzione di portare al Cdm di lunedì prossimo, istituisce presso il Mise.

Il Fondo previsto dalla bozza del dl Fontana è finalizzato all’istituzione di “un assegno per le famiglie con figli, nei limiti delle risorse disponibili, da individuare sulla base delle maggiori necessità nonché delle altre misure disponibili a legislazione vigente. La platea dei beneficiari e i criteri di utilizzo delle risorse del Fondo saranno definite con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze. All’erogazione provvede l’INPS”.

Il decreto Fontana, infine, prevede l’abrogazione della norma secondo cui i risparmi del fondo per il reddito di cittadinanza debbano essere destinati anche ai centri per l’impiego.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su