Header Top
Logo
Venerdì 19 Aprile 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • La convenzione con Radio Radicale non sarà rinnovata (Crimi)

colonna Sinistra
Lunedì 15 aprile 2019 - 11:43

La convenzione con Radio Radicale non sarà rinnovata (Crimi)

"Nessuno vuole chiuderla, ma nessuno ne valuta servizio da 25 anni"
La convenzione con Radio Radicale non sarà rinnovata (Crimi)

Milano, 15 apr. (askanews) – “La posizione è molto chiara: è intenzione del governo, mia e di Di Maio, non rinnovare la convenzione con Radio Radicale per svolgere un servizio che svolge da 25 anni senza alcun tipo di valutazione come l’affidamento tramite gara o una valutazione sull’effettivo valore di quel servizio”. Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’editoria, Vito Crimi, a margine di un convegno al Pirellone organizzato dal Corecom Lombardia.

“I termini della questione sono questi, nessuno ce l’ha con Radio Radicale o vuole chiuderla. Questo sta però nella libertà di un governo, così come le leggi prevedono che si possa, nei limiti di certe risorse, effettuare una convenzione. A nostro avviso questa è stata rinnovata per 25 anni, come le concessioni. Esiste Rai Parlamento, un servizio pubblico e un contratto di servizio che prevede la presenza di un canale istituzionale che trasmetta le sedute parlamentari e le sedute delle commissioni. Questa è una cosa che si deve affrontare in questi termini”, ha aggiunto Crimi.

Asa-int4

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su