Header Top
Logo
Giovedì 17 Ottobre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Tav, tensioni nell’Esecutivo sul blocco dell’Opera

colonna Sinistra
Venerdì 8 marzo 2019 - 06:20

Tav, tensioni nell’Esecutivo sul blocco dell’Opera

Salvini: "crisi? Vado fino in fondo", Di Maio: 'irresponsabile'
Tav, tensioni nell’Esecutivo sul blocco dell’Opera

Roma, 8 mar. (askanews) – Scintille nel Governo sul blocco della Tav. Ieri il premier Giuseppe Conte, in una conferenza stampa, ha confidato di avere forti dubbi sull’opera annunciando di voler aprire un’interlocuzione con la Francia e la Commissione europea “per condividere i dubbi e le perplessità in ordine all’analisi costi benefici che abbiamo conseguito”. Il premier ha inoltre aggiunto che sui bandi Telt, la società incaricata della realizzazione della Tav, si deciderà entro lunedì. Conte ha poi detto di escludere una crisi di Governo anche se la situazione tra Lega e M5S è di stallo. “Continuo a pensare non ci siano rischi per il governo perché il clima della discussione è sereno e franco – ha detto il premier -. Io lo assumo come grande senso di responsabilità dei miei compagni di viaggio”.

Non si è fatta attendere la replica del vicepremier, Matteo Salvini sulla possibilità di una crisi di Governo. “Abbiamo sempre trovato la mediazione – ha detto il leader leghista -. Ma se qualcuno mi dice che non servono i treni, non serve aiutare gli imprenditori… E va fino in fondo. Anche io vado fino in fondo”. Ci sono posizioni diverse fra Lega e Cinque stelle – ha aggiunto -, loro sono contrari io sono favorevole. Nel contratto di governo si parla di revisione del progetto. Ascolto tutti, ma l’Italia ha bisogno dell’alta velocità, di porti, infrastrutture”.

Immediata la replica dell’altro vice premier, Luigi Di Maio. “Abbiamo solo chiesto la sospensione dei bandi per un’opera vecchia di 20 anni, lo abbiamo chiesto perché previsto dal contratto siglato tra M5S e Lega – ha spiegato il leader pentastellato -. E cosa fa Salvini? Oltre a forzare una violazione del contratto minaccia pure di far cadere il governo? Se ne assuma le responsabilità di fronte a milioni di italiani. Io questo lo considero un comportamento irresponsabile, proprio mentre siamo in chiusura su due misure fondamentali come il reddito di cittadinanza e quota 100. Dovrà spiegare il suo comportamento anche ai truffati dalle banche”.

Sen

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su