Header Top
Logo
Lunedì 18 Febbraio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Tav, Napoli (Fi): perché M5s vuole Piemonte all’inferno?

colonna Sinistra
Martedì 12 febbraio 2019 - 19:31

Tav, Napoli (Fi): perché M5s vuole Piemonte all’inferno?

Roma, 12 feb. (askanews) – “Quale molla ha spinto il M5s a decretare la condanna all’inferno di Torino e del Piemonte? In meno di tre anni all’insediamento dell’amministrazione grillina, sul capoluogo e sulla Regione si è rovesciato un diluvio di “no” che ha portato alla paralisi totale di ogni attività. No alla Tav; no alle Olimpiadi; no al Terzo Valico; no alla Asti-Cuneo; no alla Pedemontana; no al Salone del Libro; no alle Finals ATP di Tennis; no alla restituzione dell’Imu, dimezzata da 60 a 30 milioni; confiscati 25 milioni dei risparmi delle Olimpiadi 2006…”. Lo dichiara in una nota Osvaldo Napoli, capogruppo di Forza Italia al Comune di Torino.

“Mai una sola volta che dall’amministrazione di Torino, o dal ministri grillini, sia venuto un barlume di luce o sia stata data un’opportunità di crescita e di sviluppo ai territori del Piemonte. Al vice presidente del Consiglio Di Maio, colpevolmente sprovveduto come non è concesso a chi ricopre un tale incarico, faccio notare che l’idea di stornare i soldi della Tav per una nuova linea Roma-Pescara è una idiozia: Di Maio non sa ancora che le risorse stanziate dalla UE dopo una procedura complessa e vincolante, non possono essere in alcun modo impiegate a capocchia? Ma come può Di Maio pensare di governare un Paese senza neppure conoscere l’abc di un atto amministrativo?”, conclude.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su