Header Top
Logo
Giovedì 15 Novembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Fraccaro: la prescrizione è una vittoria, non capisco i delusi

colonna Sinistra
Sabato 10 novembre 2018 - 09:44

Fraccaro: la prescrizione è una vittoria, non capisco i delusi

"I dissidenti? Dovevano rispettare regolamento e votare la fiducia"
Fraccaro: la prescrizione è una vittoria, non capisco i delusi

Roma, 10 nov. (askanews) – “Non capisco i delusi, la prescrizione è una vittoria”. A dirlo è Riccardo Fraccaro, ministro per i Rappoorti con il Parlamento, in una intervista a ‘La Repubblica’.

“Qualunque cosa faremo – aggiunge – diranno che ha vinto la Lega. Abbiamo fatto il reddito di cittadinanza e ha vinto la Lega, faremo l’anticorruzione e ha vinto la Lega. Non me ne curo, guardando i fatti non è così. Lo stop alla prescrizione c’è, ha vinto la giustizia. Nell’anticorruzione ci sono il Daspo ai corrotti, la trasparenza su fondazioni e partiti, l’agente sotto copertura. Tutte nostre battaglie che arrivano alla meta”. E se ci saranno emendamenti leghisti, assicura, “avverrà quel che è avvenuto sul decreto sicurezza, quando c’erano emendamenti dei nostri senatori. L’accordo di governo prevale e le modifiche che non lo rispettano saranno bocciate”.

Quanto a Salvini che dice che senza la riforma del processo penale il blocco della prescrizione non scatterà, Fraccaro replica: “No e neanche sarebbe ammissibile, ma abbiamo deciso di approvare la riforma del processo penale prima del momento in cui scatta la nuova prescrizione”. Davigo dice che la nuova prescrizione arriverà quando sarà morto. “Non capisco la sua delusione: perché gli effetti fossero immediati avremmo dovuto fare una riforma retroattiva, che sarebbe incostituzionale”.

Le critiche interne, sottolinea, “credo che siano comprensibili perché essere al governo è un’esperienza nuova per il Movimento, l’entusiasmo potrebbe far pretendere di vedere effetti immediati. Stiamo per approvare la class action, la legge sulle elezioni pulite, quella contro il voto di scambio politico-mafioso, abbiamo reintrodotto la cassa integrazione per cessazione. Gli effetti li vedremo l’anno prossimo, con l’entrata in vigore del reddito di cittadinanza”. E da probiviro, sui ‘dissidenti’ dice: “che dovevano rispettare il regolamento: se sei parte del M5S devi votare la fiducia a un governo M5S”.

Infine, teme che la Lega potrà sganciarsi? “No perché se lo facesse tornerebbe nel centrodestra e perderebbe tutto il consenso che ha oggi”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su