Header Top
Logo
Lunedì 15 Ottobre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Trasporti, ok in Commissione a Cabina regia “Lombardia Sicura”

colonna Sinistra
Giovedì 11 ottobre 2018 - 16:19

Trasporti, ok in Commissione a Cabina regia “Lombardia Sicura”

M5s: serve maggiore protagonismo degli Enti pubblici e Stato
Trasporti, ok in Commissione a Cabina regia “Lombardia Sicura”

Milano, 11 ott. (askanews) – La Commissione Infrastrutture e Trasporti di Regione Lombardia ha approvato oggi una risoluzione per la creazione della cabina di regia “Lombardia Sicura” che opererà nel settore della sicurezza del sistema di trasporti. Per il consigliere del Movimento 5 Stelle Nicola Di Marco, fra i primi firmatari della risoluzione e componente del gruppo di lavoro dedicato, “la sicurezza della rete viabilistica e di trasporto necessita di una struttura di monitoraggio che integri e coordini a livello sia regionale sia nazionale le attività degli Enti locali e dei soggetti preposti, quali Anas, concessioni autostradali, Province, Comuni”.

L’invito alla Giunta regionale lombarda è di creare una cabina di regia regionale, denominata “Unità di missione Lombardia Sicura”, che coordini il monitoraggio locale delle opere viarie con il monitoraggio nazionale in capo al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Tale coordinamento dovrebbe integrare i dati provinciali ad oggi raccolti, ancora parziali, che ci dicono vi siano in Lombardia oltre 272 opere considerate a rischio, per interventi di messa in sicurezza previsti per l’importo di circa 214 milioni di euro. “Si creerebbe così un archivio regionale delle opere viarie e del loro stato di salute, nonché degli strumenti ed azioni di monitoraggio”, ha spiegato il consigliere.

Più in generale, “come M5S riteniamo urgente un maggiore protagonismo degli Enti pubblici e dello Stato – ha proseguito Di Marco – nella gestione del sistema di infrastrutture e trasporti. A livello regionale a inizio Luglio abbiamo partecipato attivamente all’approvazione di una mozione sui trasporti eccezionali, cioè grandi tir e camion, che prevedeva la pubblicazione online dei percorsi stradali dedicati, per offrire un servizio più efficiente agli operatori di settore, al contempo emendando la parte relativa al silenzio assenso da parte delle Amministrazioni nell’approvazione dei tragitti programmati, al fine di tutelare la sicurezza. Abbiamo anche espresso – ha concluso – voto favorevole alla risoluzione in quanto riteniamo necessario superare l’attuale frammentazione dei controlli a favore di un maggiore sforzo di coordinamento fra Enti nonché di monitoraggio per quanto riguarda la sicurezza delle opere viarie”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su