Header Top
Logo
Sabato 20 Ottobre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • R. Lombardia: obiettivo ridurre del 50% mortalità tumore polmone

colonna Sinistra
Giovedì 11 ottobre 2018 - 17:35

R. Lombardia: obiettivo ridurre del 50% mortalità tumore polmone

Gallera: Progetto "Smile" sarà valutato a livello regionale

Milano, 11 ott. (askanews) – Ridurre del 50% la mortalità per tumore del polmone attraverso l’abbattimento dei valori della proteina c-reattiva (PCR), un importante marcatore dell’infiammazione cronica associata a un alto rischio di mortalità per il tumore al polmone”. Questo l’obiettivo del Progetto ‘Smile’ presentato oggi dall’Istituto dei Tumori alla presenza dell’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera.

“Diagnosi precoce – ha osservato Gallera – abbattimento dei fattori di rischio e corretti stili di vita, corretta alimentazione e attività fisica costante, sono al centro di questo importante progetto. Ancora una volta l’Istituto dei tumori si conferma eccellenza e struttura all’avanguardia nel campo della cura e della ricerca all’interno del sistema sanitario lombardo”.

Smile è aperto a tutti: verranno scelte 2000 persone tra i 55 e i 75 anni forti fumatori attuali, oppure ex da meno di dieci anni. “Si tratta di un progetto importante – ha spiegato Gallera – portato avanti in un contesto assolutamente interdisciplinare che trova molto interesse in Regione Lombardia. Lo seguiremo da vicino e verificheremo la possibilità di trasformare questo progetto in un’esperienza a livello regionale. L’intento sarà quello di sostenere questa sperimentazione perché è ormai assodato che la sostenibilità del sistema sanitario dipende da prevenzione e diagnosi precoce”.

“I risultati della cura dei tumori sono straordinari – ha concluso – anche se l’incidenza è ancora molto alta: 373.000 all’anno, circa 1000 al mese, anche per quello al polmone, che rimane ancora terzo per frequenza, primo per mortalità con 178.000 decessi. La sperimentazione da certamente un contributo determinante alla cura, per questo Regione Lombardia è fortemente impegnata nella ricerca”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su