Header Top
Logo
Giovedì 20 Settembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Salvini dice di essere un buono (ma che in politica serve cattiveria)

colonna Sinistra
Sabato 15 settembre 2018 - 13:37

Salvini dice di essere un buono (ma che in politica serve cattiveria)

"Da sempre mia ccusano di essere troppo buono"
Salvini dice di essere un buono (ma che in politica serve cattiveria)

Milano, 15 set. (askanews) – Matteo Salvini non si rispecchia nell’immagine di uomo forte che viene data di lui, anzi viene accusato di essere “troppo buono”: lo ha detto intervenendo ad un incontro dal titolo “Ri nasce l’Italia” al Festival dell’essenziale di Milano. Per fare il ministro “ci vuole forza e coerenza ma io non sono forte. – ha detto Salvini – dentro il partito da sempre mi accusano di essere troppo buono, ironia della sorte, mi viene imputato come difetto di essere troppo paziente e tollerante, chi mi accompagna da venti anni mi dice che dovrei essere più forte, drastico, invece tendo ad ascoltare, non a dimenticare però perché non sono vendicativo ma permaloso sì”.

“Sono tutt’altro che uomo forte, è l’immagine che qualcuno paventa, anche se, in politica un po di sana cattiveria positiva serve”, ha aggiunto il ministro. “Se ci fosse una scuola per essere più forti e irruenti e positivamente violenti la frequenterei, mi accontento di avere determinazione e coerenza e poco coraggio, altri sono gli atti di coraggio come donare il midollo e gettarsi come i vigili del fuoco di Genova rischiando la vita, per fare il ministro ci vuole onestà, coerenza ed idee chiare. Lascio credere ad altri, a Moscovici, che emulo Mussolini, mi accontento di ridare dignità a un Paese che l’aveva persa” ha aggiunto.

Mon/int5

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su