Header Top
Logo
Martedì 25 Settembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • La Commissione Ue difende l’ex presidente della Consob Nava

colonna Sinistra
Venerdì 14 settembre 2018 - 14:36

La Commissione Ue difende l’ex presidente della Consob Nava

Si è dimesso ieri dopo gli attacchi di Lega e M5s
La Commissione Ue difende l’ex presidente della Consob Nava

Bruxelles, 14 set. (askanews) – Un portavoce della Commissione europea, Alexander Winterstein, ha precisato oggi a Bruxelles che le procedure seguite nel distacco di Mario Nava, direttore della Dg Finanze dell’Esecutivo comunitario, per la sua nomina a presidente della Consob in Italia sono previste dal regolamento del personale e usate spesso in molti altri casi, senza problemi. Nava, invece, si è dimesso ieri dopo essere stato al centro di attacchi e polemiche da parte della maggioranza di governo, che lo hanno accusato sostanzialmente di conflitto d’interessi e di non poter garantire l’indipendenza della Consob, proprio a causa del mantenimento del suo legame con la Commissione europea.

Il regolamento del personale della Commissione europea, ha spiegato Winterstein rispondendo ai giornalisti, “prevede la possibilità di distaccare un proprio funzionario presso amministrazioni nazionali, e questa è una cosa che accade spesso. Ci sono procedure chiare, ed è ciò che è successo in questo caso: c’è stata una richiesta del governo italiano, che la Commissione ha accettato, decidendo di distaccare questo funzionario, nell’interesse del servizio, in quella posizione”.

Le regole, inoltre, “prevedono che alla fine del periodo di distacco, il funzionario interessato ritorni nella Commissione europea, ma non necessariamente nella stessa posizione ricoperta precedentemente”, ha concluso Winterstein, che non ha voluto commentare la situazione specifica. Resta da capire se quella formula “nell’interesse del servizio”, che caratterizza le decisioni di distacco, non indichi comunque il mantenimento di un rapporto con la Commissione incompatibile con il carattere del tutto indipendente dell’Autorità nazionale che deve vigilare sulle società quotate in borsa. Anche perché Nava aveva, rispetto al distacco, l’alternativa dell’aspettativa, che garantisce comunque il ritorno nell’Amministrazione comunitaria.

Loc/Int2

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su