Header Top
Logo
Mercoledì 15 Agosto 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pd, Orlando: sconfitta di tutti ma ruolo di Renzi centrale

colonna Sinistra
Martedì 13 marzo 2018 - 10:20

Pd, Orlando: sconfitta di tutti ma ruolo di Renzi centrale

"Non ci sono le condizioni per un governo con il M5s"
Pd, Orlando: sconfitta di tutti ma ruolo di Renzi centrale

Roma, 13 mar. (askanews) – “Abbiamo perso tutti ma con responsabilità diverse, c’è stata una fortissima centralità del ruolo di Renzi e intorno a Renzi c’è stato un gruppo dirigente che non lo ha contrastato o lo ha esortato a fare dei passi che sono stati sbagliati. Noi abbiamo dato una apertura di credito a Martina che però è stato vicesegretario di Renzi. Non si facciano processi ma neanche delle rimozioni”. Lo ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando, leader della minoranza Dem, ad ‘Agorà’ su Rai3.

“Abbiamo perso tutti – ha aggiunto – ma con responsabilità diverse, noi abbiamo subito la compilazione delle liste apprendendole la notte in cui sono state votate”.

Orlando ha anche ribadito che “non ci sono le condizioni” per un appoggio del Pd a un governo M5s. “Bisogna parlare con tutti – ha spiegato – ma si deve prendere atto che non c’è la percorribilità di un governo politico con il M5s”. E un sostegno esterno? “Oggi tocca al presidente della Repubblica leggere questo voto e dare delle indicazioni. Adesso definiamo gli assetti istituzionali, e dopo valutiamo le posizioni del presidente della Repubblica”.

“Noi – ha spiegato – dobbiamo nettamente distinguere i nostri profili. Il M5s si è candidato con un programma incompatibile con il nostro. Bisogna evitare l’atteggiamento ‘adesso abbiamo perso allora arrangiatevi’. Dobbiamo assumere una responsabilità in proporzione al voto, non tocca a noi fare un governo, non è possibile fare un governo con la Lega e il M5s ma dobbiamo concorrere alla definizione degli assetti istituzionali, con due figure di garanzia come presidenti di Camera e Senato. Il Pd dovrebbe essere parte delle maggioranze che arrivano a eleggere i presidenti. E bisogna smettere con una sorta di spocchia verso chi ha votato il M5s”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su