Header Top
Logo
Martedì 17 Luglio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • M5s, Il Foglio: a Lucca un altro candidato iscritto a Massoneria

colonna Sinistra
Giovedì 15 febbraio 2018 - 16:25

M5s, Il Foglio: a Lucca un altro candidato iscritto a Massoneria

Piero Landi sarebbe andato in sonno solo il 5 febbraio. L'interessato nega affiliazione.Il quotidiano conferma
M5s, Il Foglio: a Lucca un altro candidato iscritto a Massoneria

Roma, 15 feb. (askanews) – C’è un altro massone tra i candidati del M5s, dopo il caso di Catello Vitiello in Campania? Nome, cognome e data di nascita, stando a quanto risulta al quotidiano il Foglio che anticipa la notizia sul sito e promette conferme nel quotidiano domani in edicola, corrispondono con quelli registrati negli elenchi del Grande Oriente d’Italia: Piero Landi, 7 aprile 1972, candidato del partito di Grillo e Casaleggio nel collegio uninominale della Camera a Lucca e originario della Garfagnana, iscritto alla loggia Francesco Burlamacchi, “in sonno” dallo scorso 5 febbraio.

La fonte del Foglio riferisce anche ulteriori dettagli che verranno svelati in un articolo in edicola domani. Non secondario, però, è il fatto che Landi ha scritto due status pubblici, uno il 2 febbraio e l’altro il 5 sulla sua pagina Facebook e sul suo profilo, per spiegare l’adesione al M5s e la sua discesa in campo: “Mi ha colpito particolarmente il buon senso delle idee portate avanti nei molteplici aspetti della vita del cittadino; nella difesa del territorio come risorsa immarcescibile e necessaria per il benessere comune; nella difesa della legalità e della trasparenza, nella lotta alle mafie e alla massoneria; nella nuova visione di paese, di un fisco amico che sostiene e indirizza anziché reprimere e penalizzare”.

Interpellato, dal Foglio il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Stefano Bisi, ha risposto così: “Non posso confermare né smentire. Chiedetelo a lui”.

Il Foglio ha dunque contattato il candidato del M5s. Piero Landi ha negato di aver mai fatto parte della loggia Burlamacchi ma ammette di aver fondato a Lucca un’associazione, “Italia punto e a capo”. In questa associazione ci sono appartenenti alla massoneria? “Sì – risponde – però io non posso dirle altro. Sì, perché è noto a tutti ma… Non… Naturalmente da questo movimento o comunità di ascolto io ho dato le dimissioni appena ho dato le disponibilità al M5s. Non sono più con loro”.

Dopo la telefonata con il candidato del M5s, “il Foglio – si legge sul Foglio-it- ha contattato nuovamente la propria fonte, che conferma sia l’iscrizione sia l’assonnamento. Domani tutti i dettagli nel Foglio in edicola”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su