Header Top
Logo
Venerdì 19 Gennaio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Gentiloni: Ue avanti con chi è pronto, aperti ma senza rallentare

colonna Sinistra
Giovedì 11 gennaio 2018 - 13:58

Gentiloni: Ue avanti con chi è pronto, aperti ma senza rallentare

"Nessuno è escluso ma vagone più lento non deve frenare il treno"
20180111_135837_26D6C4DB

Roma, 11 gen. (askanews) – “Il messaggio che viene dai nostri incontri è un messaggio che dice che nel 2018 dobbiamo fare alcuni passsi avanti su materie all’interesse dei nostri cittadini: investimenti, lavoro, beni comuni da finanziare, completamento dell’unione monetaria. Nessuno è escluso da questi percorsi ma il fatto che questi percorsi vadano avanti non può essere condizionato dal vagone più lento del treno perchè sarebbe una responsabilità grave. Senza fughe in avanti, con apertura larghissima, i nostri Paesi, Francia e Italia, sicuramente con la Germania e altri, andranno avanti nell’interesse dei cittadini”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, in conferenza stampa con Emmanuel Macron a Palazzo Chigi, a proposito dei diversi livelli di integrazione in Europa.

“Sappiamo benissimo – ha aggiunto – che quando parliamo di diversi livelli di integrazione parliamo non solo di Italia, Francia e Germania ma di un processo aperto ad altri Paesi fondatori e convintamente impegnati su questo. Dobbiamo essere realisti in questa discussione che abbiamo fatto esattamente dieci mesi fa nella preparazione del sessantesimo dei Trattati, in cui per mettere una frase sui diversi livelli di integrazione c’è stata una trattativa molto complicata. Io capisco benissimo che di fronte a questo discorso in astratto ci possa essere la reazione di qualche Paese che si può sentire escluso ma tutti i processi di cui parliamo non escludono nessuno. E’ la realtà dell’Europa di oggi: nessuno ha escluso questo o quel Paesi da diversi livelli di integrazione, se consideriamo che l’euro non riguarda tutti i Paesi dell’Ue siamo già un pezzo molto avanti”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su