Header Top
Logo
Mercoledì 16 Agosto 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Saluti romani al cimitero di Milano, De Corato: Sala si rassegni

colonna Sinistra
Giovedì 10 agosto 2017 - 15:58

Saluti romani al cimitero di Milano, De Corato: Sala si rassegni

"Commemorare caduti non è reato, lo dice anche la magistratura"
20170810_155803_D3C71DA9

Milano, 10 ago. (askanews) – “Abbiamo sentito ripetere allo sfinimento, dai paladini della legalità di sinistra, che le sentenze della magistratura si rispettano. Sempre. Peccato che stamani il sindaco Sala dica che la richiesta di assoluzione per i fatti accaduti al Campo X sia ‘un segno veramente terribile’. Lo ha detto a margine della cerimonia di commemorazione dell’eccidio di piazzale Loreto. Parole che di fatto sono in linea con quelle del presidente milanese di Anpi, Roberto Cenati, che nel suo intervento alla cerimonia, ha parlato di ‘sgomento’ degli aderenti ad Anpi per la richiesta di archiviazione per i fatti del 29 aprile scorso. Ci stupisce che un sindaco parli addirittura di un segno ‘terribile per la nostra citta’, e non capisco perché la decisione sia andata in quel senso, essendoci stati tutti gli elementi'”. E’ quanto ha dichiarato il capogruppo di Fdi in Regione Lombardia, Riccardo De Corato, aggiungendo che “Sala, Cenati e l’Anpi si rassegnino: anche la magistratura, dopo tutte le persone buon senso, ha statuito (peraltro con una precedente sentenza della Corte di Cassazione) che commemorare dei caduti in un cimitero non è un reato.

Come ogni anno, anche lo scorso 29 aprile centinaia di nostalgici e giovani aderenti a diverse formazioni neofasciste avevano partecipato ad una commemorazione facendo il saluto romano al Campo X del Cimitero Maggiore di Milano dove sono seppelliti i caduti della Repubblica sociale italiana, oltre ad alcuni militi della Legione Muti, della Decima Mas e delle Brigate Nere.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su