Header Top
Logo
Domenica 29 Novembre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pisapia lancia appuntamento fondativo nuovo centrosinistra

colonna Sinistra
Domenica 21 maggio 2017 - 12:55

Pisapia lancia appuntamento fondativo nuovo centrosinistra

Dopo amministrative: "Sia ampio, plurale, costruttivo e aperto"
20170521_125535_34AF6C0A

Milano, 21 mag. (askanews) – Dal palco di “Fondamenta”, l’assemblea di Articolo 1-Mdp in corso a Milano, Giuliano Pisapia ha lanciato la proposta di progetto fondativo per un nuovo centrosinistra. “dopo le amministrative diamoci, al più presto un appuntamento nazionale fondativo di un nuovo centrosinistra”, ha detto l’ex sindaco di Milano, fondatore di campo progressista. “Dico noi, e non io, come molti si aspettano, perché credo nel noi e non nell’io”.

Pisapia ha proposto un centrosinistra “ampio, plurale, costruttivo, sobrio, che sappia interloquire e costruire con chi vuole una coalizioe di centrosinistra, che sappia unire forze, anime e culture diverse e che sappia costruire un programma comune, condiviso, partendo dai territori e dalle realtà locale dove il centrosinistra ha già dimostrato di governare bene”.

“Diamo la casa – ha proseguito – ai milioni di uomini e donne che guardavano alla sinistra e al centrosinistra e ora guardano dall’altra parte o restano in casa il giorno delle votazioni”, ha detto pisapia. “diamo la casa a chi non ha casa perché sappiamo che nella stessa casa possono convivere e confrontarsi le forze sane e progressiste. Io ci sono e ci sarò e sono certo che voi ci sarete, e insieme faremo una bellissima marcia come quella che abbiamo vissuto ieri” perché “i valori forti sono vincenti, l’unità è fondamentale, e guardare avanti e superare le divisioni è possibile”.

“Dobbiamo aprire le porte, non rinchiuderci – ha aggiunto Pisapia – Anzi aprire le porte per far entrare tutti quelli che credono sia possibile dare un contributo” perché il centrosinistra “o sarà largo, inclusivo, federato o non sarà”. Dalla gente io sento solo “unità, unità, unità, andate avanti su questo programma”.

Per farlo, occorre “superare personalismi e talvolta la contraddizioni. La sintesi, questo è fondamentale. La mediazione alta e nobile e non il pateracchio che non riesce a dare risposte ai bisogni del paese. Manteniamo i sogni, voliamo alto ma guardiamo in basso. E’ necessario che ci siano proposte credibili, che tengono conto della situazione reale del paese.

Pisapia ha rivendicato il cosiddetto modello Milano. “Oggi abbiamo una città capace di unire coesione sociale all’innovazione”. Ma serve “discontinuità rispetto al passato di merito e di metodo. Sul metodo significa basta con l’io, ci vuole il ‘noi’, perché “il punto unificante non sono le persone, ma i programmi”.

“Cominciamo ad unirci con le Officine, pensiamo ad un programma che sia innnovativo,concreto, credibile. E se lo faremo saremo più forti”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su