Header Top
Logo
Domenica 18 Novembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Nasce ‘Polo sovranista’ per centrodestra alternativo a Renzi

colonna Sinistra
Giovedì 12 gennaio 2017 - 13:46

Nasce ‘Polo sovranista’ per centrodestra alternativo a Renzi

Alemanno e Storace tornano insieme e chiamano Lega Cor, Fdi e Forza Italia
20170112_134610_565799EA

Roma, 12 gen. (askanews) – Un ‘Polo sovranista’ che raccolga quei milioni di elettori di centrodestra che non vanno più a votare o che hanno scelto il voto di protesta e che favorisca la nascita di un grande partito, con un messaggio politico netto e in grado di vincere le prossime elezioni politiche. Un partito sovranista (esaltazione della sovranità popolare sommata alla sovranità nazionale) che nascerà dalla fusione di Azione Nazionale di Gianni Alemanno e de La Destra di Francesco Storace nel congresso fondativo a Roma in programma il 17, 18 e 19 febbraio prossimi.

Una proposta politica presentata oggi alla Camera dall’ex sindaco di Roma e dall’ex presidente della Regione Lazio (in compagnia, fra gli altri, di Roberto Menia) e che viene offerta a tutte quelle sigle politiche “che abbiano fatto una scelta di campo politica netta e chiara, una scelta cioé chiaramente alternativa alla sinistra liberal di Matteo Renzi”. Quindi, è stato sottolineato, un invito a quei partiti che la scelta l’hanno compiuta come Lega nord, Fratelli d’Italia, CoR. Questa volta, ha spiegato Alemanno, “vogliamo un centrodestra che si aggreghi a destra e non al centro”. Ovviamente non viene escluso a priori Silvio Berlusconi e la sua Forza Italia, a patto che “compia una scelta di campo netta, alternativa alla sinistra”.

Per Menia “l’attuale centrodestra è in difficoltà, è diventato autoreferenziale e asfittico” e “noi vogliamo ricostruirlo, recuperando quei milioni di voti che non si trovano più”. Anche perché, ha aggiunto, “in Italia manca una destra nazionale e sociale, solidale e che crede nella giustizia e legata all’Europa”.

“E’ arrivato il momento di fare una cosa più grande – ha detto Storace ricordando i motivi che lo portarono a lasciare Alleanza nazionale e a fondare La Destra – non l’ennesimo cartello elettorale ma rappresentare qualcosa di diverso”. Insomma, ha spiegato, “un unico soggetto politico perché l’Italia ha biosgno di un grande partito sovranista” che “attragga tutti gli orfani della destra con un messaggio politico netto”.

Alemanno, dal canto suo, ha spiegato che “abbiamo uun mese di tempo (fino al congresso fondativo – ndr) per mandare un messaggio forte a tutto il popolo della destra, a quei 5 milioni di elettori del centrodestra che non votano più. Il centrodestra può e deve vincere le prossime elezioni politiche”. L’ex ministro ha sottolineato come la nuova formazione “non sarà un partitino ma un polo sovranista. Composto cioé da coloro che credono nella sovranità popolare (indicativo in questo senso l’esito del referendum costituzionale) e nella sovranità nazionale, contestando la globalizzazione e i vincoli dell’euro”. L’appello, sono state ancora le parole di Alemanno, “lo rivolgiamo alla Lega, a Fratelli d’Italia, a CoR di Fitto. A tutti coloro che non si trovano nel Ppe con la Merkel”. Sarà insomma “un soggetto unitario che coinvolga tutti”, anche Forza Italia a patto che Berlusconi “compia una scelta di campo netta”.

Il nuovo polo, è stato poi spiegato, si svilupperà attraverso “un metodo nuovo, si riparte dal territorio per costruire un movimento caratterizzato dalla partecipazione dal basso e dalla trasparenza organizzativa e decisionale, senza verticismo, personalismi, cerchi magici e settarismo. E al di fuori dei social”. E seguendo il metodo delle primarie per l’individuazione dei candidati ad ogni livello elettorale.

Alemanno ha infine sottolineato quelli che saranno alcuni caposaldi del nuovo polo: il Sì al referendum abrogativo delle norme sui voucher e sugli appalti e, sulla legge elettorale, al voto subito con il Mattarellum, con la quota proporzionale fatta con le preferenze.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su