Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Referendum, Berlusconi batte un colpo per il no (su Mediaset)

colonna Sinistra
Martedì 18 ottobre 2016 - 17:06

Referendum, Berlusconi batte un colpo per il no (su Mediaset)

In programma un' intervista al Tg5 in prima serata
20161018_170605_66FF8335

Roma, 18 ott. (askanews) – La notizia è emersa in modo un po inusuale. A riferirlo, durante un’intervista a Repubblica.tv, è stato infatti Matteo Salvini. Dunque, Silvio Berlusconi questa sera tornerà a rilasciare un’intervista televisiva, lo farà per ribadire il suo no al referendum e, soprattutto, lo farà al Tg5, ovvero una rete Mediaset. Normale prassi, in passato.

Ma questa volta è diverso. Perché quella dell’ex premier sembra essere una risposta a tutti coloro che negli ultimi mesi lo hanno accusato di disimpegno rispetto alla campagna referendaria, addirittura arrivando a pensare che i problemi (pur veri) di salute fossero usati un po come una scusante per non metterci la faccia. Anche per questo, il fatto che a riferire dell’intervista sia il leader della Lega, non appare causale. Salvini, insieme a Giorgia Meloni, in questi ultimi tempi è stato fortemente critico sull’atteggiamento del leader di Forza Italia giudicato troppo blando rispetto alla consultazione del 4 dicembre. Ma non solo. Perché i due leader del centrodestra sono sospettosi soprattutto della linea che in merito al referendum hanno finora avuto le tv del Biscione. “Troppo schiacciate sul sì”, è la loro accusa. La stessa che erano pronti a mettere sul piatto della discussione nell’incontro a tre previsto per la scorsa settimana e attualmente slittato sine die. Non è un mistero che le aziende di famiglia abbiano una posizione meno barricadera: lo stesso Fedele Confalonieri ha sostanzialmente ammesso in recenti dichiarazioni alla stampa di essere schierato per il sì.

L’intervista di questa sera di Silvio Berlusconi ha dunque in sé un valore politico. Ma è significativa anche per un’altra ragione. Da quando si è operato al cuore quest’estate, l’ex premier raramente è stato sulla scena politica: davanti alle telecamere si è fatto rivedere in pratica soltanto all’uscita dall’ospedale e il giorno del suo compleanno. Per il resto, si è limitato a messaggi scritti inviati a questo o a quel convegno di Forza Italia in giro per l’Italia. Alimentando, peraltro, anche molte domande circa le vere condizioni della sua salute.

Interrogativi che si sono moltiplicati nei giorni scorsi, quando si è recato negli Stati Uniti, accusando un malore all’arrivo a New York e rimanendo lontano dall’Italia per due settimane.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su