Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Liguria, da consigliere M5S scuse a operai: abbiamo sbagliato

colonna Sinistra
Martedì 18 ottobre 2016 - 16:59

Liguria, da consigliere M5S scuse a operai: abbiamo sbagliato

Avevano chiesto trasferimento riparazioni navali da porto Genova

Genova, 18 ott. (askanews) – “Anche io sono un metalmeccanico e so non ci può essere salute senza lavoro. Avete ragione a criticarmi, vi chiedo scusa. Molto probabilmente abbiamo sbagliato l’interrogazione”. Ha chiesto scusa pubblicamente ai lavoratori delle riparazioni navali del porto di Genova, ammettendo di aver sbagliato a presentare, martedì scorso durante la seduta del consiglio regionale della Liguria, un’interrogazione in cui si chiedeva il trasferimento della attività ad almeno 5 chilometri dal centro abitato per tutelare la salute dei cittadini. Protagonista dell’insolito gesto è stato il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Francesco Battistini.

Secondo operai e sindacati, che questa mattina hanno invaso l’aula del consiglio regionale per protestare contro l’ipotesi di delocalizzazione delle riparazioni navali costringendo il presidente dell’assemblea a sospendere la seduta, con la contestatissma interrogazione della settimana scorsa il Movimento 5 Stelle chiedeva di fatto di chiudere le attività.

“Non è accettabile – ha affermato il segretario genovese della Fiom Cgil, Bruno Manganaro – che qualcuno dica che le riparazioni navali vanno delocalizzate a 5 chilometri dal centro abitato. Non si ha neanche il coraggio di dire che si pensa di chiuderle perché a 5 chilometri se uno non è uno stupido -ha sottolineato il segretario genovese della Fiom- sa benissimo che non esiste una collocazione e che l’unica alternativa sarebbe la chiusura”.

Nel mirino dei lavoratori è finita soprattutto la portavoce del Movimento 5 Stelle, Alice Salvatore, più volte interrotta dalle urla e dai fischi dei manifestanti durante il suo intervento. Dopo le scuse del consigliere grillino, che hanno spiazzato i contestatori e anche gli altri consiglieri pentastellati, il consiglio ha approvato una risoluzione che impegna la giunta a dichiararsi contraria a qualsiasi ipotesi di trasferimento delle attività.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su