Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Renzi sul lago d’Orta, visita al distretto “che non si arrende”

colonna Sinistra
Martedì 19 luglio 2016 - 16:25

Renzi sul lago d’Orta, visita al distretto “che non si arrende”

Il premier: vivere con ancora più intensità migliore risposta a terrorismo
20160719_162540_3C26F25E

Omegna (Vco), 19 lug. (askanews) – E’ stata una visita lampo quella del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sul lago d’Orta, nel distretto dei casalinghi e dei rubinetti. Un giro iniziato alla Cimberio di Pogno, azienda leader nella produzione di valvole che ha appena ricevuto 1,6 milioni di euro dall’Unione europea per il progetto SmartCim. L’obiettivo è quello di investirli in un sistema in grado di rendere più efficienti gli impianti a uso commerciale senza sostituirli. Il primo prototipo lo stanno installando nel Centro spaziale della Norvegia ad Andoya, 400 chilometri a nord del circolo polare artico.

“Se le vostre valvole sono arrivate fino all’interno della CasaBianca – ha osservato Renzi – è segno che l’Italia è più fortedelle proprie paure”. Un riferimento alle tragedie delle ultimesettimane, compresa la strage di Nizza. “Il terrorismo vorrebbecostringere ciascuno di noi in una bolla di preoccupazione, diincertezza, di inquietudine. La risposta di tutto il Paese deveessere forte. Vorrei che pensassimo che il modo migliore perricordare le vittime del jihadismo sia quello di vivere conancora più intensità” ha proseguito il premier.

Renzi si è poi impegnato a inserire nella prossima legge distabilità una proroga del super ammortamento a vantaggio delleimprese più dinamiche. “Facciamo in modo che gli interventi chefaremo aiutino le aziende a investire e a creare nuovo lavoroperché un Paese che non crea lavoro non è un Paese che rispettala sua Costituzione” ha aggiunto prima di spostarsi alla Alessidi Omegna, marchio simbolo del Made in Italy.

“Questa è l’Italia che non si arrende e che non ha paura. Trenta o quaranta anni fa il futuro era visto come un’opportunità e noi dobbiamo tornare al clima di allora”, ha continuato Renzi sottolineando l’importanza del ‘Patent box’, regime di tassazione agevolata che dà anche garanzie sula difesa della proprietà intellettuale. “Questo mondo ha bisogno di Italia. C’è tantissimo ancora da fare, tante cose da cambiare, è vero, ma questo è anche un grande Paese con valori di umanità e di bellezza, ingegno, passione e dedizione” ha concluso il presidente del Consiglio.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su