Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Verdiniani e Ap mandano sotto governo in Senato:”siamo decisivi”

colonna Sinistra
Giovedì 23 giugno 2016 - 12:19

Verdiniani e Ap mandano sotto governo in Senato:”siamo decisivi”

Brunetta: primo pizzino di Verdini a Renzi. Nel voto centristi divisi e qualche assenza anche fra i banchi Pd
20160623_121919_625A89BC

Roma, 23 giu. (askanews) – Governo e maggioranza battuti a sorpresa in aula del Senato dove i senatori verdiniani di Ala e alcuno di quelli centristi di Alleanza Popolare (Ncd-Udc) hanno votato insieme ai senatori dei gruppi facendo approvare un emendamento di Forza Italia a firma Caliendo- a uno dei trattatio internazionali per rafforzare la lotta internazionale al terrorismo, all’esame dell’aula di palazzo Madama.

Il risultato finale della votazione in Senato è stato di 102 voti a favore del testo delle opposizioni, 92 contrari e 4 astenuti. I centristi di Alfano si sono divisi: alcuni hanno votato con le opposizioni, altri hanno seguito il parere contrario espresso dal Governo. Ed anche alcuni senatori Pd al momento del voto si sono sfilati, non partecipando alla votazione. Subito dopo la proclamazione del risultato il capogruppo Pd Luigi Zanda ha chiesto la sospensione dei lavori dell’assemblea per valutare la situazione e la richiesta è stata accolta dal presidente Pietro Grasso che ha quindi sospeso la seduta.

Il senatore verdiniano Ciro Falnaga prendendo la parola in aula ha spiegato che l’emendamento è stato approvato grazie ai voti del suo gruppo. “Questo non ha un significato politico, solo che su quel determinato tema i senatori di Ala non erano d’accordo con il governo e con la maggioranza”. Mentre il capogruppo Fi alla Camera Renato Brunetta ha twittato: “Ala e parte Ncd votano con opposizione. Primo pizzino di Verdini a Matteo Renzi?”.

“Un governo e un Pd fatti da asini del diritto – ha commentato il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri- viene incontro a una clamorosa sconfitta. Nel corso di una discussione sul terrorismo internazionale, Pd e governo pretendevano che il possesso di ordigni nucleari non fosse sanzionato in maniera drastica. Gli emendamenti del centrodestra invece proponevano l’ergastolo per le forme più efferate di terrorismo e per l’uso di ordigni nucleari, e alla fine uno dei nostri emendamenti è stato approvato. Sconcertante l’ostinazione con cui il governo e i relatori non hanno preso atto della realtà illustrata con competenza in particolare dai sen. Palma e Caliendo. Siamo in pessime mani. Renzi è solo la punta di un iceberg composto da incompetenti”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su