Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Brexit, Monti: Cameron distrugge lavoro di una generazione europei

colonna Sinistra
Sabato 18 giugno 2016 - 11:08

Brexit, Monti: Cameron distrugge lavoro di una generazione europei

"Abusa di democrazia, suo gioco volto a mantenimento potere"
20160618_110817_38F07F4A

Roma, 18 giu. (askanews) – “Non sono d’accordo con chi dice che questo referendum è una splendida forma di espressione democratica. Le dico di più. Sono contento che la nostra Costituzione, quella vigente e quella che forse verrà, non prevede la consultazione popolare per la ratifica dei Trattati internazionali”. A dirlo, in un colloquio con “La Stampa” sul referendum sulla Brexit è l’ex presidente del Consiglio e della Commissione Ue Mario Monti.

Che usa toni molto duri con il premier inglese: “La decisione di Cameron distrugge la paziente opera di tessitura di una generazione di europei”. Il premier inglese, per Monti, “ha abusato della democrazia” e il suo gioco “è tutto volto al mantenimento del potere”. Cameron, accusa Monti, non ha deciso di far scegliere gli inglesi “per il bene della Ue, e nemmeno per gli interessi del Regno Unito, e aggiungerei nemmeno per quelli del Partito conservatore. È stata tutta una partita per levarsi d’impiccio il blocco euroscettico fra i Tory e rafforzare la leadership. Per questo ho parlato di abuso della democrazia”.

“Le conseguenze del voto, indipendentemente dall’esito, sono pesanti per l’Unione stessa. Non dobbiamo illuderci; se anche il Regno Unito votasse per restare, ormai c’è un precedente”, secondo Monti, che spiega: “Cosa succederebbe se altri Stati decidessero di intraprendere un cammino simile a quello britannico? Un qualche Paese dell’Est o altri. Che si dice loro? Siete piccoli, non potete chiedere queste cose?”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su