Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme, Renzi: non c’è correlazione Comunali-referendum

colonna Sinistra
Lunedì 6 giugno 2016 - 12:39

Riforme, Renzi: non c’è correlazione Comunali-referendum

Convinto che al referendum anche elettori Grillo voteranno Sì
20160606_123918_25461C74

Roma, 6 giu. (askanews) – Matteo Renzi non vede una “correlazione tra il risultato delle elezioni comunali con il referendum sulle riforme costituzionali”. “Sono partite profondamente diverse – spiega il premier in conferenza stampa -, ho detto che non avrei dato valore nazionale alle amministrative e mi pare di essere stato buon profeta per come sono andate”.

“Mentre la questione del referendum costituzionale impatterà molto fortemente sull’azione del governo – ribadisce Renzi – al punto da aver già più volte evidenziato le ripercussioni in caso di fallimento. Penso che chi ieri ha dato un voto di protesta sul referendum non potrà che votare Sì perchè il meccanismo è volete questa riforma o vi tenete il sistema istituzionale di oggi? Volete una riforma in cui chi vince governa o dopo primo turno ci sarà un grande inciucio? Volete una riforma in cui restano i parlamentari più numerosi e costosi della storia d’Occidente? Siccome è questa l’alternativa si ci sarà chi vota contro di me e contro il governo ma noi stimiamo gli italiani, a differenza di alcuni commentatori autorevoli, pensiamo che non votino sulla base delle ripercussioni della politique politicienne ma votano il sindaco”.

“Gli italiani sono molto attenti alla realtà dei fatti – insiste Renzi -, la mia opinione è che gli italiani voteranno sì al referendum, e non mi stupirei se molti di quelli che hanno votato Grillo ieri, al referendum voteranno per il sì”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su