Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Cuperlo: se referendum cambia natura Pd io su altro convoglio

colonna Sinistra
Venerdì 20 maggio 2016 - 17:34

Cuperlo: se referendum cambia natura Pd io su altro convoglio

"Voglio tenere unito partito, ma fatica tocca anche a chi dirige"
20160520_173427_DE91B82C

Roma, 20 mag. (askanews) – E’ la maggioranza che vuole trasformare il referendum costituzionale nel congresso del Pd e questo potrebbe portare a votare no anche se si è detto sì alle riforme in Parlamento. Gianni Cuperlo, su Facebook, scrive per chiarire il senso delle sue frasi sul referendum pronunciate questa mattina a ‘Omnibus’ su La7: “Il referendum di ottobre è concepito nei fatti dalla maggioranza come il congresso del Pd”, ma “se si trasforma il referendum sulla Costituzione nello spartiacque per una nuova maggioranza politica che si candiderà a guidare il Paese dopo le elezioni, cambia la natura del Pd e la ragione stessa per cui è nato. In quella logica il referendum sarebbe nelle cose il congresso e non ci si troverebbe tutti sullo stesso convoglio. Da mesi chiedo una chiarezza su questo punto”.

Cuperlo, poi, rispondendo ad alcuni commenti ha aggiunto: “Ho votato sì alla riforma alla Camera e la logica è che quel sì lo si confermi. Voglio dare una mano a tenere unito quello che è anche il mio partito, ma la fatica va condivisa da chi lo dirige”. Dunque, “se si cambia la natura del Pd (come sarebbe nel trasformare il referendum di ottobre nell’arma che supera de facto il centrosinistra e battezza un altro progetto) è legittimo almeno saperlo per decidere ciascuno del propio destino”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su