Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Grillo a Milano col direttorio, messaggio per il dopo Casaleggio

colonna Sinistra
Mercoledì 13 aprile 2016 - 20:27

Grillo a Milano col direttorio, messaggio per il dopo Casaleggio

Lunedì assemblea congiunta dei parlamentari. Di Maio: non molliamo
20160413_202720_FD53055F

Roma, 13 apr. (askanews) – E’ nell’arrivo simultaneo di Beppe Grillo e di tutti i componenti del direttorio alla camera ardente di Gianroberto Casaleggio il messaggio più forte che il Movimento 5 stelle lancia all’indomani della scomparsa del suo stratega. Carlo Sibilia, Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Carla Ruocco e Roberto Fico arrivano insieme al leader, poco prima di mezzogiorno, all’Istituto Auxologico di via Mosè Bianchi a Milano, senza rilasciare dichiarazioni.

La notizia del giorno è la convocazione di un’assemblea congiunta di deputati e senatori per lunedì prossimo, 18 aprile. Si parlerà di trivelle (del risultato del referendum di domenica e dell’inchiesta che ha messo in imbarazzo il governo), delle firme contro la riforma costituzionale e del voto sulla mozione di sfiducia in programma martedì 19 al Senato. Ma è chiaro che un appuntamento diventato da tempo di routine, spesso disertato da molti parlamentari in una sorta di silenzioso distacco dai giochi del gruppo di comando, potrebbe diventare la prima vera occasione di confronto sul futuro del M5S. E la presenza di Grillo al fianco del direttorio potrebbe ripetersi già lunedì, anche se per ora le fonti parlamentari stellate tendono a escludere che l’incontro fra eletti e fondatore si svolga a così breve distanza dalla perdita dell’altro fondatore.

Il premio Nobel Dario Fo, la figura di maggiore prestigio che graviti attorno al movimento, che ieri aveva alluso alle conseguenze imprevedibili per un M5S orfano del suo “guru”, prova a rassicurare l’ambiente: “Il Movimento – dice – ha le forze per andare avanti da solo, Casaleggio e Beppe sono riusciti a creare un gruppo di appoggio, di giovani straordinari, li ho visti agili, preparatissimi anche in tv, capaci di mettere in imbarazzo tutti i conduttori”.

La linea ufficiale è quella del silenzio stampa, fino ai funerali previsti giovedì alle 11 a Milano, ma via social network i big si fanno sentire. “Non si molla di un centimetro”, scrive Di Battista. “C’è un paese che aspetta giustizia e legalità. Io sono a Milano ma parto subito per Siena (dove ha un incontro in programma alle 21, ndr)”. Stessi toni da Luigi Di Maio, il leader in pectore, al quale lo stesso Di Battista ha consegnato idealmente lo scettro in una intervista pubblicata da Repubblica. “La settimana prossima si voterà al Senato la sfiducia al Governo. Fate sentire la vostra voce. Siamo tutti in prima linea. Non si molla di un millimetro”, dice il vicepresidente della Camera, anche lui alludendo alla necessità di serrare i ranghi nei difficili giorni del dopo Casaleggio.

L’iniziativa politica, intanto, si concentra sull’inchiesta di Potenza. E la notizia che anche il sottosegretario alla Salute ed ex governatore lucano Vito De Filippo (Pd), è indagato, è l’occasione per i 5 stelle per rilanciare l’offensiva propagandistica. “Se la Guidi si è dimessa e non era indagata, per De Filippo cosa dovrebbe accadere?”, chiede Di Maio. E nel question time in aula alla Camera, duello fra il ministro dei Rapporti col Parlamento, Maria Elena Boschi, e il capogruppo M5S Michele Dell’Orco. Solo “ipotesi, illazioni”, dice la rappresentante del Governo a proposito di una interrogazione sul possibile coinvolgimento del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti nell’indagine dei magistrati lucani. “Al posto della ministra non sarei così disinvolto nel difenderlo: lo scandalo Trivellopoli si allarga infatti sempre più e non è escluso che nelle prossime ore arrivino nuovi avvisi di garanzia”, commenta Dell’Orco. Anche senza Casaleggio, sarà questa l’arma che il M5S continuerà a usare per scalare i sondaggi fino alle elezioni.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su