Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Renzi: vulnus democratico su riforme? Potevo dire “ma de che?”

colonna Sinistra
Lunedì 11 aprile 2016 - 20:05

Renzi: vulnus democratico su riforme? Potevo dire “ma de che?”

Premier poi su richiesta dimissioni Delrio: "Una barzelletta"
20160411_200458_54CF24D9

Roma, 11 apr. (askanews) – Vulnus democratico? “Ma de che?”.Matteo Renzi ripete più volte l’espressione gergale romanesca, respingendo così al mittente le critiche rivolte al governo sull’approvazione delle riforme costituzionali. “Il mio intervento in aula – ironizza in Transatlantico con i cronisti – poteva essere “ma de che?, e rimettermi poi a sedere. L’hashtag stavolta non è #lavoltabuona ma #deche”.

“Il mio è stato un intervento nel merito”, sottolinea poi Renzi. Ecco perché “l’accusa di vulnus democratico e la cosa più assurda del mondo”.

Il premier poi commenta la richiesta di dimissioni per il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, avanzata dal M5s: “Una barzelletta da respingere al mittente. Voglio dare un grande abbraccio a Graziano Delrio, una delle persone più specchiate che io conosca”. “Sarebbe molto meglio – rimarca il presidente del Consiglio – se chi chiede le sue dimissioni avesse un decimo della moralità di Delrio”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su