Header Top
Logo
Mercoledì 26 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • M5s scrive a presidenti Camere: urgente rinviare voto riforme

colonna Sinistra
Sabato 9 aprile 2016 - 12:20

M5s scrive a presidenti Camere: urgente rinviare voto riforme

"Prima la mozione di sfiducia al governo"
20160409_122021_7387AFCA

Roma, 9 apr. (askanews) – “In attesa dell’incontro con il capo dello Stato e del voto sulla mozione di sfiducia al governo il Parlamento non può votare le riforme costituzionali. Sarebbe un atto gravissimo, una violenza alle regole democratiche del Paese. Per questo abbiamo chiesto ai presidenti di Camera e Senato di rivedere il calendario dei lavori: prima va votata la mozione di sfiducia, solo dopo ci saranno le condizioni politiche per potere votare le riforme costituzionali”. Lo affermano i capigruppo M5S di Camera e Senato Michele Dell’Orco e Nunzia Catalfo annunciando una lettera a Laura Boldrini e Pietro Grasso.

“A nostro avviso – si legge nella lettera – sarebbe stato opportuno votare le mozioni prima dell’approvazione definitiva della modifica costituzionale come segnale di trasparenza, correttezza istituzionale e rispetto delle istanze delle opposizioni. Peraltro, ogni giorno dalle intercettazioni al vaglio degli inquirenti sull’inchiesta Trivellopoli emergono nuovi e ulteriori elementi che evidenzierebbero, con sempre maggiore chiarezza, che questo governo sarebbe in palese conflitto di interessi”.

“Non si può ignorare una situazione drammatica: si parla di ricatti e controricatti, oltre a numerosi esponenti dell’esecutivo nelle mani delle lobby petrolifere. E’ opportuno che il Senato della Repubblica possa votare la mozione di sfiducia prima che queste mani sporche di petrolio macchino in maniera indelebile la Costituzione”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su